Recensione Vampire Empire -Il principe dal sangue nero Susan e Clay Griffith


Titolo:Vampire Empire.Il Principe dal Sangue Nero
Autori: Susan e Clay Griffith
Data di uscita: 26 ottobre 2011
Editore: Sonzogno
Prezzo: 19.00 euro
Pagine: 320
Trama:
Anno 1870. I vampiri hanno conquistato la parte settentrionale del pianeta, seminando morte e devastazione Le grandi e sfarzose capitali dell'era industriale sono diventate cimiteri. I pochi sopravvissuti hanno dovuto cercare rifugio ai Tropici, il cui clima torrido è nocivo alle grigie creature della notte. Così, dall'Egitto al Centro America, fino ai templi immersi nelle foreste della Malesia, sono sorte nuove civiltà del vapore e del ferro, fondate sull'arte e la tecnologia. 
Anno 2020. Quello che resta del glorioso impero britannico è ora il regno di Equatoria, la cui erede al trono è la principessa Adele, un'intrepida guerriera, ma anche una ragazza colta e raffinata, che trascorre intere giornate immersa nella lettura nei silenziosi saloni della mitica Biblioteca di Alessandria. La sua intraprendenza e il suo spirito indomito risveglieranno però la crudeltà di un efferato clan di vampiri decisi a scatenare una nuova guerra. In questa lotta all'ultimo sangue, Adele troverà al proprio fianco il principe Greyfriar, affascinante signore delle tenebre dal volto mascherato. E il misterioso protettore le rivelerà la vera natura del conflitto tra gli uomini e i non-morti, combattendo con lei una battaglia epocale per la vita e per l'amore. 



Vampire empire era sulla mia lista dei desideri da settimane,e quando finalmente l'ho trovato in libreria,l'ho comprato senza esitazioni.
Premetto che questo nuovo genere,lo Steampunk,all'inizio non mi incuriosiva per niente,e infatti ho acquistato il libro esclusivamente per il gran successo che gli si è creato attorno e si,anche per la copertina.Dopo aver letto tonnellate di recensioni positive,mi aspettavo davvero molto da questo romanzo,e non nascondo la mia delusione quando ho cominciato a leggerlo.
Ho trovato i primi capitoli fin troppo pesanti.Troppi nomi,nozioni e caratteristiche ammassati in poche pagine,oltre ai tanti e diversi punti di vista che mi hanno fatto venire il mal di testa.
Insomma,il libro ci ha messo un pò ad ingranare,non so precisamente quando è arrivata la fatidica svolta,ma sta di fatto che mi sono ritrovata un minuto prima al voler abbandonare il romanzo e un minuto dopo a restare incollata alle pagine finchè non sono giunta alla fine.
La storia è senz'altro originale,diversa,una ventata di novità di cui avevo sicuramente bisogno.
Vampire Empire è ambientato in un mondo ormai popolato da vampiri.E fin qui niente di nuovo.Ma il fatto è che questi vampiri non somigliano minimamente a quelli che siamo abituati a vedere.E infatti sono completamente diversi dal modello comune che ormai infesta le librerie,vampiri belli,tormentati,affascinanti e tendenti ad essere vegetariani,gli unici demoni che le scrittrici  riescono a concepire oggigiorno.
In Vampire Empire troviamo esseri sanguinari e violenti,che non hanno niente di umano se non l'aspetto,che uccidono esseri umani senza scrupoli e che hanno come unico obiettivo la sopravvivenza della loro specie.
Questo è forse l'aspetto che ho apprezzato di più del libro.E' davvero difficile trovare un romanzo che riesca a distinguersi,e quando succede non posso che omaggiarlo fino alla nausea.
Ho trovato i personaggi molto ben descritti e caratterizzati.La protagonista,Adele,è sicuramente diventata una delle mie eroine preferite.Coraggiosa,intelligente e soprattutto forte,potente.Finalmente una ragazza per niente vulnerabile,che non aspetta di essere salvata dall'eroe di turno ma che combatte,e vince,senza l'aiuto di nessuno.Il personaggio di Greyfriar si è dimostrato molto interessante,anche più di quanto mi aspettavo,inoltre ho adorato il legame tra lui ed Adele,il loro amore che cresce gradualmente in relazione agli avvenimenti che li circondano.Niente amore a prima vista,niente colpo di fulmine.Solo una storia realistica e ben strutturata,che verrà senz'altro approfondita nei prossimi due volumi della serie.
In definitiva Vampire Empire è stata una lettura sorprendente,una boccata di aria fresca,consigliatissimo!

4 stelline!

8 commenti:

  1. Ohhh bene bene, lo sto aspettando da qualche giorno e spero mi arrivi presto!!

    RispondiElimina
  2. pensavo di leggerlo anche io...e la tua recensione mi ha definitivamente convinta...XD

    Serena
    thereadingcorner-sere.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Non mi ispira!! Già i vampiri non mi piacciono più di tanto, se sono anche violenti e sanguinari... penso proprio non leggerò questo libro!! In ogni caso bella recensione!!=)

    RispondiElimina
  4. Finalmente qualcosa di mai visto
    completamente originale! questo libro merita di essere letto **

    RispondiElimina
  5. Anche io sono molto incuriosita dal clamore intorno a questo libro e dal fatto che è pubblicizzato come una novità grandiosa, ma ho letto alcune recensioni di lettori fidati che ne sono rimasti delusi e quindi non sono totalmente convinta...
    Mi attira moltissimo il fatto che sia streampunk perchè adoro i film di questo genere e tuttavia non ho ancora letto niente di simile quindi sono curiosa.
    Bella recensione comunque ^_^

    RispondiElimina
  6. Ora, il mio rapporto con lo steampunk è conflittuale... mi piace, ma spesso finisce per deludermi. Qui, secondo me, c'è qualcosa in più, questo scenario post-apocalittico nel quale l'"epidemia" sono i vampiri... mi sembra degno di curiosità e spero il testo mantenga l'originalità nei fatti oltre che nelle intenzioni. Mi lascia incerta, come sempre, il fatto che non sia un libro singolo, ma faccia parte di una serie: questa "moda" delle saghe è faticosa, economicamente parlando! :))
    Comunque ora il germe della curiosità ha attecchito e tocca mettere il libro in wishlist... ;)

    RispondiElimina
  7. Questo libro deve essere stupendo, la copertina mi attira moltissimo è vero anche che però la storai delle saghe ha un po rotto, non esistono più i libri di una volta che iniziavano e finivano???!!!

    RispondiElimina
  8. Io e lo steampunk non andiamo proprio da'ccordo. Di questo libro ho sentito fantastiche recensioni e questa all'inizio mi aveva spaventato perchè sembrava discordante.
    Detto questo ho sentito le paroline magiche "qualcosa di diverso" ed ho pensato che è quello che cerco.. Amo i vampiri e cerco finalmente qualcosa che li distingua da quelli che dominano in questo periodo.
    Mi sono convinta :) lo prenderò

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)