Matched Read-Along!Introduzione al mondo di Matched + Cover Talks

Ciao a tutti!Oggi inizia ufficialmente la Matched Read-Along!
Siete pronti a tuffarvi (o a rituffarvi, per chi ha già letto il libro) nel mondo di Matched? 




Immaginate un mondo dove non esiste scelta. 

Un mondo in cui ogni passaggio della vita viene scandito e orchestrato della Società.

Un mondo dove l'amore è stato ridotto a una semplice unione di individui geneticamente compatibili, in grado di creare una progenie perfettamente in salute,  priva di difetti. 

A diciassette anni una cerimonia vi assegnerà il vostro compagno ideale, a ventuno vi sposerete e al compimento degli ottanta anni, non un giorno di più, una morte felice e tranquilla vi rimuoverà da una Società alla quale non siete più utili.


 QUESTO E' IL MONDO DI MATCHED 

E' il quindici del mese e, come è consuetudine, la Società celebra i Banchetti di Abbinamento. Cassia Maria Reyes ha 17 anni ed è arrivato per lei il momento di partecipare finalmente al suo Banchetto.
Curiosa di sapere chi le verrà assegnato, Cassia ripone grande fiducia nelle scelte della Società: sa che il suo sarà il compagno perfetto.
Quando i Funzionari chiamano il suo nome si alza e si dirige verso lo schermo dell'Abbinamento.
Pochi secondi di attesa prima di scoprire che il suo compagno è un caro amico, un ragazzo che conosce da tutta la vita, Xander. Ma non è il volto di Xander quella che compare sullo schermo di casa sua, una volta inserita la micro card in dotazione a ogni ragazzo appena Abbinato. Il volto appartiene a un altro ragazzo, Ky.

Cassia si trova ora a un bivio, divisa tra due scelte impossibili: 
tra Xander e Ky, tra un'esistenza preordinata e un percorso che nessuno ha mai avuto il coraggio di seguire. 


DIVISA TRA DUE VITE:

Una pianificata e controllata e una illegale, pericolosa ma libera. 
Non più un quadro dove gli unici colori siano il bianco e il nero, ma un arcobaleno di tonalità, scelte da lei e non da chi ha sempre deciso al suo posto.




Un romanzo che scorre in modo piacevole, nel suo ritmo lento, ma incessante, pieno di piccole cose inaspettate, pieno di verità ancora da scoprire, che lascia tutto lo spazio necessario al suo seguito. 
Fermatevi un attimo a pensare a quando eravamo più piccoli e andavamo a scuola. Dopo ogni lettura ci veniva chiesto di pensare a quale fosse la morale della storia. 
In questo libro la morale è proprio racchiusa tra le parole della poesia di Dylan Thomas tanto care alla nostra protagonista, non andartene docile, non arrenderti senza lottare.
Denise dal blog Reading is Believing

Commovente e soffiato di speranza, Matched è guidato dallo stupore di tre diciassettenni che, per la prima volta, si accorgono del cielo d'acciaio che si staglia su di loro.
Più maturo e consapevole di qualsiasi young adult, Matched è funzionale su tutti i fronti. E' un innovativo distopico, un romanzo di formazione, una struggente storia d'amore. L'input che ti spinge a creare qualcosa di bello e ad ambire ai limiti più impervi ed elevati dei sogni. L'emozione che mi ha lasciato con questa matassa di periodi biascicanti. E' un mantra. Uno stile di vita. L'esempio tangibile che "da cenere e nulla, le parole si faranno carne e ossa".
Mik dal blog Diario di una dipendenza

INTERVISTA ALL'AUTRICE


Cosa ti ha ispirato a scrivere Matched?

L'ispirazione di scrivere Matched è venuta da molte cose, principalmente da una conversazione con mio marito sul matrimonio nell'autunno del 2008. Mi chiese: "E se qualcuno scrivesse il perfetto algoritmo per   tenere a bada il popolo, e il governo lo usasse per decidere chi devi sposare, quando devi sposarti ecc.?"
Questo mi fece pensare molto, cosi la prima scena di Matched si è iniziò a formare nella mia mente mentre immaginavo questo mondo. Ma l'ispirazione viene anche dall'esperienza di accompagnatrice a un ballo della scuola nella quale insegnavo e da altre esperienze generali, come innamorarsi e diventare genitore.

Hai sempre immaginato la serie come una trilogia?

Sapevo che ci sarebbe stato più di un libro, ma non ero sicura se ce ne sarebbero stati due o tre.
Comunque, dopo aver scritto circa 5 pagine di Crossed nell'autunno del 2009, mi sono resa conto che avrei avuto bisogno di un terzo libro. Innanzitutto perché l'intera storia non sarebbe mai entrata in due libri, e poi perché sapevo che Crossed sarebbe stato narrato dal punto di vista di Ky e Cassia. Avevo bisogno di un terzo volume cosi avremmo potuto sentire anche la voce di Xander e conoscerlo meglio.


Da dove viene la società di Matched?


Ho costruito la società al primo capitolo di Matched, che è anche la prima scena a cui ho pensato quando ho iniziato il libro. Ho cominciato a pensare "Che tipo di società dovrebbe esistere per uno scenario del genere (ragazzi abbinati ai loro futuri sposi in una sorta di ballo)?E penso che, mentre la Società cresceva e io sapevo di più al riguardo, è stata costruita anche in base alle mie esperienze personali come genitore e insegnante. Vuoi il meglio per i tuoi bambini e studenti, ma non puoi controllare ogni più piccolo aspetto delle loro vite, altrimenti non possono crescere. Anche un controllo a fin di bene può essere troppo e diventare tossico.


Come hai deciso quali poesie e dipinti usare per la serie?


Sono fortunata perché sono cresciuta in una casa piena di poesia e arte, e poi ho avuto la possibilità di studiare Inglese al college. Mia madre è un'artista e ha sempre parlato dei lavori di Thomas Moran e John Singer Sargent, i cui dipinti ho deciso di inserire in Matched e Reached. Ho sempre amato leggere e insegnare "Do not go Gentle" di Dylan Thomas. Penso che sia una grande spinta all'azione, ed è anche una poesia che lo studente o il lettore può capire immediatamente.

La poesia Do not go gentle è una parte importante del filo conduttore che hai intessuto lungo l'intero romanzo. Ti ricordi quando l'hai letta la prima volta?Cosa ti ha fatto decidere di utilizzarla nel libro?


Non ricordo esattamente quando l'ho letta, per quanto mi imbarazzi ammetterlo. Ma ricordo la prima volta che ho sentito una registrazione dello stesso Thomas che leggeva la  poesia. Ricordo un sentimento quasi di riverenza, di come prestavo grande attenzione a come pronunciava le parole o passava da una strofa all'altra. Questa poesia mi è venuta subito in mente quando ho iniziato a scrivere il libro. Con molta probabilità, è la poesia più universale che abbia mai letto. Il primo verso risuona quasi immediatamente nella mente di chiunque.


Qual'è il tuo personaggio preferito e perché?

Il mio personaggio preferito è probabilmente Cassia, perché è il suo percorso che inizia la serie. Amo anche Ky per la sua onestà e il modo in cui mantiene i suoi ideali, e Xander per la sua bontà e gentilezza. 

La cover di Matched è affascinante e misteriosa, non si riesce quasi a smettere di guardarla. Cosa significa per te?


Non potrei immaginare una copertina migliore per questo libro. Per me, l'immagine è una chiara rappresentazione di Cassia, il personaggio principale, e di come si trovi intrappolata nella sua stessa vita. Un mondo a volte piacevole, la bolla dove è rinchiusa è bellissima,  ma limitante. E poi c'è il verde, un colore importantissimo nel libro. Sono davvero felice della riuscita della copertina.

Cosa distingue Matched dalle altre distopie?

Matched è una distopia introspettiva. Sebbene non abbia tralasciato l'azione e l'avventura, il cuore del romanzo è Cassia, la sua vita, il suo percorso verso un'autonomia di pensiero, di scelta.. 



Vi lascio anche il fantastico book trailer del libro!






MINI-CONTEST

E ora veniamo al mini-contest del giorno!
Visto che siamo ancora ai primi capitoli del libro, dovrete rispondere a questa semplice domanda!


Quale cover della serie preferisci e perché?


Reached (Matched, #3)Crossed (Matched, #2)

Sinceramente io le amo tutte!Matched rispecchia perfettamente la storia, il mondo chiuso e limitato in cui vive Cassia e di cui non si era mai accorta fino ad ora. Amo quella di Crossed perché è l'emblema della ribellione di Cassia nei confronti della società, in questo libro riuscirà a rompere finalmente la bolla in cui è intrappolata creando un piccolo spiraglio verso la libertà. Reached è magnifica, amo il rosso, anche se non posso dire ancora niente sulla trama non avendolo letto!



Le 5 risposte più belle si aggiudicheranno un ebook distopico a scelta, che rivelerò nella prossima tappa della Read-Along!  
Ricordate che partecipando a più discussioni guadagnerete altri punti per il premio finale ;)                                          

Buona fortuna e buona Read-Along a tutti =)


Appuntamento a giovedi con la prossima tappa della Read-Along!!

154 commenti

  1. uh! sono la prima? *-* bè innanzitutto di nuovo complimenti per l'iniziativa! è bellissima!
    per quanto riguarda le cover,bè è una scelta ardua! sono tutte e tre davvero belle! soprattutto sono diverse dalle solite cover tutte uguali che si vedono in giro. Sono originali e molto minimaliste. Credo che la mia preferita sia la prima, quella di Matched perchè rispecchia perfettamente il libro e inoltre la scelta del verde che si ricollega al colore del vestito indossato da Cassia la trovo un cosa davvero geniale!! è bella, semplice, pulita e molto moderna e rispecchia a pieno il libro. Anche le altre però sono stupende e non vado l'ora di leggere i libri *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sono resa conto ora che i colori delle copertine richiamo anche quelli della pillole! xD non ci avevo pensato! ancora più geniale! quindi il verde del primo libro è ancora più azzeccato! è ancora la fase della "calma", nel secondo la "sopravvivenza" e nel terzo.. aaah non vedo l'ora di leggerli *_*

      Elimina
    2. anche io ho scoperto solo ora che i colori rappresentano quelli delle pillole!!! fantastico!

      Elimina
    3. Oddio...è vero!!! Non ci avevo mai pensato!! ....chissà cosa ci aspetta nel terzo allora!! Aiuto!!xD

      Elimina
    4. già ..... i colori sono oltretutto TERRA ARIA FUOCO

      Elimina
    5. È vero, e vi eravate accorti che i titoli, oltre che terminare tutti per -ED, sono anche tutti composti da sette lettere?

      Elimina
    6. Io lo avevo notato che erano i colori delle pillole ^^ ma non che erano dei colori della Terra, Aria e Fuoco ;-)

      Elimina
    7. io per il verde ho pensato subito al vestito di Cassia xD forse si ricollega anche a quello, in ogni caso è molto bello! sia il libro che le cover! non vedo l'ora di leggere gli altri due *-*

      Elimina
    8. Certo che siete grandi osservatrici!! Complimenti!! Io di solito non noto i dettagli!!xD Osservazioni molto interessanti comunque!! E' proprio vero che si imparano sempre cose nuove!!!xD

      Elimina
    9. @Arianna grazie!Io mi sono resa conto del fatto delle pillole solo leggendo qualche recensione di Crossed!Comunque leggendo questo secondo volume, posso confermare che la pillola blu è decisamente azzeccata alla storia!
      Sempre leggendo Crossed mi sono accorta che i colori delle cover sono anche i colori preferiti dei protagonisti!Verde per Cassia, blu per Ky e rosso per Xander!
      @Mielelucegrace non avevo pensato agli elementi!Quanti significati che ci sono!

      Elimina
    10. Concordo con mariki93!!! Siete tutte delle grandi osservatrici. Io mi ero accorta che i titoli finivano in ed ma non che avessero tutti 7lettere!!! Credo che l'autrice abbia pensato a tutto (I colori delle pillole sono gli stessi che i 3 protagonisti adorano...) perchè personalmente dubito (e foryemente anche) che siano tutte coincidenze!!! Avvessi io tutto sta attenzione ai dettagli!!!!

      Elimina
    11. inoltre, notiamo anche la forma della "bolla" può benissimo ricorda la pillola *-* si, ha pensato veramente a tutto! poi sono anche dinamiche le cover, nella prima ferma e seduta, nella seconda mentre esce e si alza e nell'ultima in piedi di spalle! (si è lasciata la società alle spalle? *-* non vedo veramente l'ora di leggerlo!)
      forse l'ultima cover è quella che mi piace meno.. solo per un fatto puramente estetico, non mi piace moltissimo come è pettinata la modella e la sua posizione xD però il colore rosso è stupendo!!

      Elimina
    12. speriamoche alla fine la pillola rossa non funzioni... If you know what I mean!?!

      Elimina
    13. o forse si? cioè, mi sono fatta tutto un ragionamento mentale sulla pillola rossa nell'ultimo libro xD ma non voglio spoilerare xD

      Elimina
    14. Alle pillole nemmeno io ci avevo pensato! SOlo leggendo i commenti e vedendo le copertine assieme ho iniziato a collegare... Il fatto degli elementi è originale!
      Ed il bello di queste copertine è la grande comunicazione con pochi elementi essenziali

      Elimina
    15. Io il fatto delle pillole l'avevo notato, anche se in questi primi dieci capitoli non viene detto molto a riguardo. L'osservazione degli elementi non mi è venuta in mente e neanche la lunghezza del titolo! Grandi osservatrici, davvero. Anche a me è piaciuto il dettaglio del vestito verde nella prima copertina, come quello che Cassia indossa al banchetto dell'Abbinamento. Mi sta prendendo veramente molto questa storia! :D

      Elimina
  2. Ciao!
    Dunque, innanzitutto volevo dire che ho letto i primi capitolo e mi ha conquistata. Ammetto di essermi tuffata in questa esperienza di lettura 'di gruppo' senza conoscere la trama.. L'ho letta or ora nel tuo blog! :d
    Dunque per quanto rigarda la copertina, concordo sul fatto che siano particolarmente significative e "pensate".
    Io scelgo la terza, perché mi sembra l'apice dell'evoluzione del personaggio di Cassia (come ho detto ho iniziato da poco il primo, quindi non so di cosa parlino il secondo e il terzo!).. Insomma, mi sembra come se Candia avesse preso la sua decisione: quella della ribellione.. Nel secondo la ribellione è ancora in fase embrionale, ma il fatto che lei si sia alzata e stia uscendo dal guscio significa che (forse) è completa!
    Anche il titolo mi fa pensare che Candia sia "arrivata" ad una scelta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti stia piacendo!Eh si, la terza penso anch'io sia l'apice dell'evoluzione di Cassia, la sua liberazione dal guscio che è la società!

      Elimina
    2. Penso che tutti quelli che siano alla prima lettura, guardando le copertine facciano un sacco di congetture, come me del resto! XD Chissà come potrebbe evolversi la trama!

      Elimina
    3. È vero, all'inizio dei libri, soprattutto quelli che hanno delle cover "semplici", "pulite", come quelle della trilogia della Condie, si fanno un sacco di ipotesi. Per esempio io, appena iniziato "Matched", pensavo che la cover rispecchiasse quasi esclusivamente l'evento della cerimonia dell'abbinamento. Solo successivamente mi sono accorta della corrispondenza con le pillole.

      Elimina
  3. Splendido post, Juliette :D Sono troppo contento di trovare un frammento della mia recensione sul tuo blog :)
    Io non faccio testo, ma ho trovato veramente molto bella e interessante l'intervista e trovo tutte e tre le cover semplicemente stupende. Inoltre, in ognuna c'è il richiamo alle tre pillole che sono somministrate dalla Società: verde, blu e rossa! L'ultima, forse, è quella che mi piace di meno, ma è una scelta veramente impossibile :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mik ;) Il fatto delle tre pillole è molto particolare ma mi spaventa anche un pò!Cosa succederà in Reached??
      Comunque si, sono davvero tutte stupende!

      Elimina
  4. Che bello, sarà divertente partecipare :D
    Come dici tu, scegliere una possibile cover preferita tra queste non è facile. Matched, Crossed e Reached sono libri scanditi su tracce diverse che però seguono un percorso, quello della scoperta di un'altro modo, dell'unica scelta plausibile per l'anima e della forza da cui attingere per combattere.
    Perciò, essendo esteticamente bellissime tutte e tre, credo la preferenza sia da ricerca nel significato. E io scelgo Crossed, non solo perchè ha in se parti della prima e della seconda copertina, ma anche perchè suggerisce il significato più profondo della saga, quello che nessuno dovrebbe essere rinchiuso in un mondo bugie e falsa perfezione, e che tutti dovrebbe trovare il coraggio di rompere la bolla e tirarsene fuori, combattere per i proprio ideali, per la propria libertà. La ribellione, secondo me, è il filo conduttore di tutte le emozioni della trilogia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow state facendo tutti degli interventi bellissimi!Come farò a scegliere??Comunque concordo pienamente con te =)

      Elimina
    2. Che bella la tua interpretazione! :)

      Elimina
  5. prima di leggere il libro la cover non mi piaceva..la trovavo un po' anonima, in effetti non si può dire sia d'impatto. A lettura ultimata,però, ho rivalutato la mia posizione, è perfetta..ci da esattamente l'idea di ciò che è il libro..e sono felice che le abbiano lasciate così come sono.
    Concordo con te nel dire che la sfera ben rappresenta la Società. anche io mi sono trovata a trarre questa conclusione.Perché la Società non solo controlla tutto, ma guida i suoi abitanti in un esistenza "perfetta" è come essere rinchiusi in una sfera..non ci sono spigoli.
    Quella che preferisco è la terza,uno perché quando leggo un distopico il mondo prima della ribellione, non so il motivo, lo immagino sempre in bianco e nero; e se io vivessi in un mondo così..e decidessi di alzare la testa il primo colore che vorrei vedere è il rosso..il rosso è un colore forte, che arriva all'anima.
    E poi mi fa ben sperare in un lieto fine!!
    io nei distopici (quando finiscono bene) ci trovo speranza, speranza che per quanto le cose possano essere ingiuste e andare male, si può sempre lottare per farle andare meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche a me la cover ha colpito subito, poi leggendo il libro ho cambiato completamente idea!Concordo il rosso non so perché mi ispira proprio ribellione, e si, speriamo in un lieto fine!
      Direi che questa serie è piena di speranza, a partire dalla stessa Cassia, che non smette mai di sperare, alle poesie che le passa suo nonno =)

      Elimina
    2. Valeottantadue: anch'io immagino sempre il mondo distopico come un mondo grigio o in bianco e nero. Secondo me è un'influenza data dai film, nei quali i mondi "tristi" sono sempre rappresentati in questo modo, oppure come nei film in cui si parla dei tempi di Hitler o di dittatura nei quali le atmosfere sono sempre molto cupe (solitamente anche il cielo è grigio in quei generi di film).

      Elimina
  6. Finalmente è iniziata, che bello! ^^

    Tra le tre cover preferisco la prima, quella di Matched. Perché? Beh, innanzitutto mi piace moltissimo la tonalità di verde scelta. Trovo che risalti molto di più rispetto al blu e al rosso (ma questo è soggettivo ^^). Inoltre, il soggetto scelto rimanda a molteplici interpretazioni. Chi non ha letto il libro capisce benissimo che il tema trattato è quello di una ragazza "rinchiusa" in determinati schemi, usanze e modelli, che ormai, per un motivo o per un altro, le vanno stretti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! Matched è la migliore!!! Fa capire subito il tema trattato, senza grandi dettagli, è diretta. Inoltre trasmette bene l'idea che la popolazione ha della società perfetta, come una sfera ma che in realtà ti imprigiona!

      Elimina
    2. Concordo con entrambe, la sfera mi ha sempre fatto pensare alla perfezione, ma anche a una perfezione in cui si può rimanere intrappolati, e questa cover trasmette queste due idee benissimo!

      Elimina
  7. ciaooo!!!

    wow!!! che bello non vedo l'ora che inizi il Read vero e proprio!
    sto amando Matched! mi ci sento veramente legata! xD ci penso smp!!!
    (oggi gli ho dato il bacio del buongiorno! :D )

    le cover sono fantastiche! anchese l'ultima non mi convince molto...
    tra le prime due c'e' davvero battaglia! scelgo Crossed! oltre al fatto che il blu è proprio bello( ma il verde non è da meno) adoro il "pugno" che da alla sfera...è veramente dignificativa. Che dire anche di tutti i frammenti che sono causati dalla rottura della sfera? MAGNIFICA!


    Crossed sarà narrato da Ky????? wow!!!!!!!!!! che bello!!!! <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, Crossed sarà narrato da Ky!!!Sto praticamente divorando ogni capitolo dal suo punto di vista!E' un personaggio davvero fantastico!!

      Elimina
    2. si! mi ha attratto fin dal primo momento...e cosi misterioso! <3

      Elimina
  8. non posso che scegliere 'matched', perchè è l'inizio di tutto, della cerimonia di abbinamento e soprattutto perchè come la protagonista adoro il verde, lo metterei dappertutto....e poi ho trovato molto sensibile il fatto che Cassia ritrovi la familiare somiglianza di quel colore nel suo caro nonno...entrambi adorano questo colore! un bel romanzo diverso dalle solite letture!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, Matched è davvero diverso!Anch'io adoro il verde =)

      Elimina
  9. Finalmente inizia questo nostro percorso alla riscoperta di questo libro che adoro!!!*-* Che emozione!!!
    Molto interessante l'intervista all'autrice...chi avrebbe mai detto che l'ispirazione principale le fosse giunta dal marito?
    E le copertine sono tutte stupende e perfette per rappresentare la situazione di Cassia! Quella di Matched rappresenta alla perfezione come Cassia sia intrappolata in una società che fa apparire tutto meraviglioso e perfetto, ma che in realtà priva ciascuno della propria libertà, del proprio spazio, rinchiudendolo in una bolla fatta di obblighi e costrizioni; la cover di Crossed rappresenta la ribellione, la voglia di uscire con tutte le proprie forze dal mondo chiuso in cui Cassia vive, di fuggire e ritrovare la libertà negata; infine quella di Reached fa presumere che finalmente Cassia riuscirà ad essere libera di fare le proprie scelte, di vivere le propria vita secondo le proprie preferenze, di amare la persona che il suo cuore, non la società, ha scelto.
    Tuttavia, se proprio devo indicare la mia preferita tra le tre, scelgo la cover di Crossed, in quanto è la più dinamica delle tre, quella più ricca di forza vitale, è quella che più di tutte rappresenta il desiderio di libertà e la lotta per conquistarla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: avevo sentito dire che Crossed sarebbe stato narrato in parte dal punto di vista di Cassia e in parte da quello di Ky, ma non sapevo che in Reached ci sarebbe stato anche quello di Xander!! Non ho ancora letto Crossed e già non vedo l'ora di leggere Reached!! Dovrò armarmi di molta pazienza nell'attesa dell'ultimo volume!!xD

      Elimina
    2. Anch'io sapevo già del punto di vista di Ky in "Crossed" ma non di quello di Xander in "Reached". Cosa ne pensate voi dell'aggiunta dei punti di vista? Io onestamente non amo molo i libro costruiti su quella base perché non riesco a immedesimarmi in nessuno dei personaggi. Certo, è interessante leggere e sapere le opinioni e la mentalità dei vari protagonisti, ma credo che alla fine vengano fuori troppe idee e troppi pensieri diversi che creano un po' di confusione. Infatti all'inizio ero convinta di interrompere la serie proprio per questo motivo. Non so se voi la pensate come me. Cosa ne dite?

      Elimina
    3. A me invece piace l'idea di sapere il punto di vista di ky....non posso dire altrettanto per quello di xander però....inoltre tre punti di vista differenti sono troppi!!! Rischiano solo di confondere il lettore che inizia a non capire più niente.... Comunque in generale mi piace sapere il punto di vista anche del protagonista maschile perchè ti aiuta a capire meglio i suoi sentimenti.

      Elimina
    4. anche a me piace l'idea dei vari punti di vista.. magari alcune parti risulteranno meno interessanti e magari lente però non mi sembra male come idea!! vedremo!

      Elimina
    5. A me piace quando sono presenti vari punti di vista....come con la saga di Shiver!! Per carità, a volte si rischia di fare un po' di confusione (se sei un po' sovrappensiero), però è molto interessante, ti immedesimi di più nella storia e dà un senso di completezza....secondo me almeno!!! =)

      Elimina
    6. darlingXD: sei proprio il mio opposto! :P
      Io preferirei leggere il punto di vista di Xander, invece che quello di Ky, perché sin dall'inizio del libro era sempre un po' più misterioso (all'inizio lo era anche Ky, ma col tempo si è lasciato andare), e anche quando sospettava che ci fosse qualcosa tra Cassia e Ky, non esprimeva a pieno il suo pensiero, non si riusciva a capire esattamente cosa pensava (forse perché era influenzato dal Sistema, quindi non voleva esprimersi completamente). Per cui non mi dispiacerebbe entrare nella testa di Xander.

      Elimina
    7. Ammetto che xander non si esprime molto, e forse è proprio per questo che mi sta un po' antipatico, e forse sapere ciò che pensa mi aiutetebbe a farmelo più simpatico però....non so, semplicemente l'idea non mi entusiasma...

      Elimina
    8. @Mariki neanch'io avrei mai immaginato che l'autrice fosse stata ispirata dal marito!!Sinceramente sono molto curiosa di leggere Reached e conoscere meglio Xander!Non mi è molto simpatico e mi piacerebbe capire i suoi pensieri e motivazioni!
      @Foreigner io non amo i romanzi narrati da troppi punti di vista, il massimo secondo me è due, e penso che in Reached si alterneranno solo il POV di Cassia e Xander!

      Elimina
    9. Premetto che a me non dispiacciono i libri con più punti di vista (ovviamente solo se fatti bene), ma sono completamente d'accordo con darlingXD: innanzitutto Ky mi intriga molto come personaggio quindi ben venga l'aggiunta del suo POV, ma quello di Xander proprio non lo gradisco, non per il personaggio in sè per sè, ma per un motivo che non mi sembra il caso di spiegare adesso perchè non mi va di spoilerare xD

      Elimina
    10. A me Xander non stava proprio simpaticissimo in Matched, però ero molto curiosa di leggere il suo punto di vista dato che non riuscivo a capire i suoi pensieri e il perchè di determinati atteggiamenti!! Probabilmente era per questo che non mi andava a genio!! ...però se ora mi dici così Jessica, non so proprio cosa aspettarmi!! Devo iniziare a preoccuparmi?!xD

      Elimina
    11. assolutamente no! più che altro è una sciocchezza xD

      Elimina
    12. il riferimento è ad una serie di cose che avvengono nel corso del libro che mi hanno portato a questa considerazione ma non è niente di che ;)

      Elimina
    13. Ah ok...per fortuna!!!xD Magari un giorno ci spiegherai quali sono queste considerazioni!!!;)

      Elimina
    14. @Jessica e @Mariki93 anche a me xander non va a genio...solo che io sono ferma ancora al primo libro!!!

      Elimina
    15. Se la narrazione da diversi punti di vista è fatta bene, a me piace. In particolare perché permette di avere un quadro più chiaro della situazione. Secondo me il fatto di narrare in prima persona può limitare la comprensione di alcuni avvenimenti o "intrappolare" la curiosità del lettore (ad esempio con "Hunger Games", in cui abbiamo saputo poco di quello che succedeva agli altri Tributi nel primo libro). In ogni caso, sono solo ai primi dieci capitoli e non posso ancora schierarmi a favore di Xander o Ky! :)

      Elimina
    16. @DarlingXD anch'io ho letto solo il primo libro...e per ora, appunto, non mi va a genio...aspetterò di vedere come si evolve la vicenda in Crossed!!! Non vedo l'ora di leggerlo!!!*-*

      Elimina
    17. @DarlingXD @Mariki93 ma anche io sono ferma al primo! se non ho letto ancora Crossed è perchè sto aspettando un periodo di calma dallo studio in modo tale da godermelo pienamente

      Elimina
    18. @jessica e @mariki sono felice che anche a voi non piaccia xander...a me inoltre non piace neppure il fatto che fosse il suo miglore amico fin dall'infanzia....quello è un legame che normalmente non si trasforma mai in amore perchè di solito si è come fratelli, quindi avrei preferito che tra i due fosse rimasta pura e semplice amicizia, che cassia non dovesse nascondere a xander i suoi sentimenti per ky perchè lui l' avrebbe appoggiata e aiutata (a prescindere dalla storia d'amore tra lei e ky). Anche perchè i triangoli inizio a trovarli noiosi...

      Elimina
    19. Dipende come è strutturato il triangolo...ad esempio in Shadowhunters-Le origini secondo me è perfetto!! In questo caso non lo considero nemmeno un vero e proprio triangolo....non c'è dubbio che debba scegliere Ky!!*-*

      Elimina
    20. DarlingXD: concordo pienamente con te su questo punto. Anch'io ai primi capitoli, quando ho saputo che erano migliori amici ed erano stati abbinati, sono rimasta un po' delusa, perché come hai detto tu, quello tra migliori amici è un legame speciale, non si può sostituire con l'amore, né tanto meno può diventarlo da un giorno all'altro. Poi però è arrivato Ky e le cose sono cominciate a cambiare... Mi verrebbe voglia di raccontare una scena del libro, ma non posso perché altrimenti farei spoiler, quindi farò la buona...

      Elimina
    21. @mariki93 è vero dipende da come è sviluppato il triangolo, e concordo nel dire che il "triangolo" di shadowhunters le origini è stato sviluppato molto bene, tant'è che è uno dei pochi che mi sia puaciuto....anche se preferusco senza dubbio will a jem (sempre perchè io vedo jem come a un AMICO della ragazza e non un suo possibile ragazzo...e poi will e senza dubbio meglio...). Purtroppo però capita sempre più spesso di trovare nei libri i triangoli amorosi e sempre più spesso sono mal sviluppati e tu hai solo voglia di prendere a pugni il ragazzo che vuoi che "perda"!
      @Foreigner anche io ci sono rimasta male e inoltre concordo sul fatto che gli "amori improvvisi" siano VERAMENTE snervanti e fastidiosi, oltre che irreali (non credo che qualcuno si sia innamorato realmente di una persona grazie a un colpo di fulmine anche se quello che sembra nascere tra cassia-xander, e in parte anche ky perchè è vero che lo conosceva già prima ma non conosceva il vero ky ma solo quello che lui voleva mostrare di sè, sembra scoccato in ritardo). Aspetterò di leggere quella parte del libro e chissà che non cambi idea? Comunque per ora sono per ky...

      Elimina
    22. @Mariki93 @DarlingXD era proprio al triangolo che io mi riferivo xD nel corso del libro la Condie cerca di insistere sulla presenza di un triangolo ed è per questo che sono contraria al POV di Xander in Reached, anche perchè Cassia non fa che pensare a Ky. Inoltre non si può non essere d'accordo riguardo l'irritante e costante presenza di triangoli scontati, quelli davvero fatti bene sono pochi come ad esempio quello degli Hunger Games e appunto quello delle Origini. Tra l'altro DarlingXD ancora una volta sulla stessa lunghezza d'onda: io sono praticamente innamorata di Will xD

      Elimina
    23. Pure ioooo!!! Will!!!*-*
      Ah..se intendevi quello, per quanto riguarda Xander, @Jessica allora ti do pienamente ragione!!

      Elimina
  10. dunque eccomi qua ad "analizzare" un dispotico!io che fino a prova contraria cerco di starne lontana .......che dire: matched l'ho letto tutto con piacere e si è rivelato un libro profondo su cui imbattersi sicuramente in lunghi pensieri e riflessioni e dalla scrittura molto fluente che mi ha aiutata a finirlo in pochi giorni se pur le pagine non ero poche!
    La mia copertina preferita è la seconda - crossed, che non ho letto ma che leggendo le recensioni la rappresenta perfettamente! la scelgo perchè leggendo matched l'istinto che avevo pagina dopo pagina era quello di tirare pugni! si io volevo tirare pugni ai funzionari della società soprattutto alla funzionaria che parla con Cassia e non potendolo fare, ovviamente, io di persona speravo ad ogni pagina che questo pugno, questo schiaffo alla società e anche ai suoi abitanti inerti e assopiti dal sistema arrivasse con tutto il suo fragore!e niente ..........
    per tanto su crossed finalmente vedo quello che volevo leggere :) il senso di lotta non solo interiore ma anche esteriore! attenzione pugno in senso figurato, io sono assolutamente contro la violenza ma in qeusto caso il pugno rappresenta la ribellione, la sfida di cassia nel cambiare le cose, nel voler essere libera!
    la speranza che ci sia un futuro migliore è forse la cosa che piùti dà la forza di lottare, forse ancora più della certezza! e Cassia è piena di speranza!
    La copertina inoltre è di colore celeste/blu, e spero di ritrovare un celo di quel colore sopra cassia e non grigio come quello che vede di solito! e inoltre è l'unica copertina in cui è con i pantaloni e non gonne, e di solito una gonna è scomoda per correre , per scappare via da qualcosa, per agire! Pensando a Cassia vestita così, me la immagino più forte, più padrona di se stessa! e l'idea mi piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che ti sia piaciuto!!Bellissimo commento!Concordo pienamente sul fatto dei pugni, non so quante volte sarei voluta entrare nel libro e tirare pugni a tutti, in senso figurato ovviamente =)

      Elimina
    2. Io devo ancora leggere Corssed ma il pugno me lo aspetterei volentieri! Il mondo dove vive Cassia è così perfetto da sembrare falso!

      Elimina
    3. Penso che quando si leggano i distopici, ci venga sempre voglia di "tirar pugni" a qualcuno, soprattutto perché noi osserviamo il tutto con occhi di persone libere. A me è capitato con tutti quelli che ho letto! XD

      Elimina
    4. E tirar pugni sarebbe poco!!!xD Io ogni volta rimango allibita!!xD

      Elimina
    5. Anch'io avrei voluto tirare un potente pugno dritto in faccia alla funzionaria che parla con Cassia! Soprattutto in una delle scene alla fine del libro dove le rivela una cosa che mi ha a dir poco scioccata quando l'ho saputo. Non posso dirlo esplicitamente perché ci sarà qualcuno che non è ancora arrivato a quel punto della storia, ma spero che abbiate capito a quale dialogo mi riferisco ;)

      Elimina
    6. SI SI FOREIGNER IO HO CAPITO A CHE DIALOGO TI RIFERISCI!!! INOLTRE ONESTAMENTE MI FANNO MOLTA RABBIA ANCHE GLI ABITANTI STESSI CHE VIVONO IN MODO PASSIVO LA LORO VITA, NON SOLO NON REAGISCONO MA NEMMENO SI PONGONO DUBBI, PERFORTUNA AD ACCEZIONE DI CASSIA .........PERFORTUNA LEI è LA CLASSICA ECCEZIONE ALLA REGOLA!!! CHE DIRE, LA SOCIETà CERCA DI CONTROLLARE TUTTO MA I PENSIERI DELLE PERSONE NON LI PUOI CONTROLLARE!!!

      Elimina
    7. Mielelucegrace miele: sì, speriamo che non trovino un modo per controllate anche quelli...

      Elimina
    8. Proprio in quel punto infatti!!!! Furia omicida!!!!

      Elimina
  11. Bellissima l'intervista come si sul dire in inglese #feelings!

    La mia copertina preferita comunque è la prima, perchè esprime alla perfezione il concetto del libro senza che la trama venga nemmeno letta! Le altre poi sono un'evoluzione e le adoro tutte :)

    RispondiElimina
  12. E così iniziò finalmente la Read Along^^
    Io devo dire che mi sento molto in colpa per avere sempre visto Matched di cattivo occhio e non avergli mai dato una possibilità, quando mi sono divorata i primi 1o capitoli in un niente. Ma ora voglio fare le cose bene e non andrò avanti prima della prossima settimana v.v

    Io di copertine amo la prima, davvero tanto. Però diciamo che pecco se devo trovare grandi motivazioni, perchè alla fine è puramente un fatto estetico. Amo quel colore, la staticità, il vestito della modella, tutto insommaxD

    [Nota a parte, ma solo a me mette una grande tristezza Matched [o cmq tutti i libri distopici simili]? Mi spiego, pensare che in un futuro remoto potremmo vivere davvero in una società del genere mi inquieta tantissimo.]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a mè mettono tanto tristezza!!! e anche ansia! se pur trovo matched un gran bel libro, molto filosofico ... diciamo che tendo a stare lontana dai dispotici, hanno una tristezza di base :(

      Elimina
    2. effettivamente si.. se pensiamo che potrebbe accadere sul serio è davvero molto triste come cosa D:
      anche perchè nei libri solitamente troviamo il lieto fine (almeno in parte) ma nella realtà? D:
      se accadesse dubito che ci sarebbero molti lieti fine!

      Elimina
    3. Anche a me mettono tristezza....man mano che li leggo mi provocano come un vuoto dentro!! Eppure è proprio per questo che mi piacciono!! Non so nemmeno io perchè (detta così sembra di essere masochisti xD)....forse sarà perchè li sento più reali o perchè il fatto di provare tristezza mi dà l'impressione di vivere di più il romanzo, di immedesimarmi maggiormente!!

      Elimina
    4. Ad esempio con Hunger games....non ho mai pianto così tanto per dei libri!! Eppure li adoro!! ...c'è anche da dire che comunque alla fine c'è una sorta di lieto fine!!! Quando ho letto 1984 invece....sono rimasta shoccata, totalmente senza parole e con quell'amaro in bocca che mi è rimasto per giorni e giorni!! Se ripenso alla fine, mi torna anche ora!!!

      Elimina
    5. A me invece nonmettono tristezza...di solito mi fatto pensare molto e mi inquietano....l'idea di una società che opprime la libertà di pensiero...e la cosa più inquietante è che sembra normale!!! Un dato di fatto!!! Ma è peggio quando in libri come matched la società non solo ti impedisce di pensare fuori dagli schemi e liberamente ma anche viene vista giusta e perfetta!!!

      Elimina
    6. Io sono d'accordo con darlingXD, anche secondo me non mettono tristezza ma fanno pensare. Poi ci sono quei distopici come "Schegge di me" che ti fanno sentire come se potessi fare tutto perché la protagonista è una ragazza con delle doti che la rendono una specie di eroina.

      Elimina
    7. @En* sono felice che Matched ti stia piacendo!!I distopici per me sono diventati una vera e propria droga per me, non riesco a fare a meno di leggerli!!Comunque ogni libro distopico, soprattutto quelli più realistici come Matched, più che altro mi trasmettono un senso di inquietudine!Pensare che prima o poi potremmo ritrovarci in una situazione simile mi mette i brividi!
      @Mariki, anch'io ho pianto tanto per HG!Alla fine sono i libri che ti fanno stare più male che diventano i tuoi preferiti!

      Elimina
    8. @darlingXD hai praticamente detto quello che penso io :P
      aggiungerei solo che i distopici spingono anche a riflettere su come le nostre azioni finiscano per influenzare le società future. A tal proposito consiglierei The Declaration di Gemma Malley che è davvero un bel distopico ;)

      Elimina
    9. @Juliette...esattamente!! Tutti i libri che mi hanno fatto piangere sono entrati direttamente tra i preferiti!! E anche per me i distopici stanno diventando una droga ormai...ultimamente poi ne stanno uscendo così tanti di interessanti! Gioia immensa!!xD
      @Jessica...ho letto la trama di The Declaration qualche mese fa e mi ha subito colpito....infatti ce l'ho già in wishlist!! Solo che dal momento che sono passati quattro anni dalla pubblicazione italiana e non si sono ancora decisi a pubblicare i seguiti, ho aspettato a procurarmelo....anche perchè non leggo in inglese e mi dispiacerebbe lasciare una saga interrotta...soprattutto se poi la storia mi appassiona!! Chissà che ora che il genere distopico inizia ad avere più successo pubblichino anche gli altri volumi!!;)

      Elimina
    10. wah verissimo! I libri più belli per me sono quelli che mi fanno sentire una fontana!
      E con MAtched è iniziata la passione per i distpici. Ho iniziato con Dark Eden che però non mi è piaciuto troppo...
      Poi Hunger Games e Divergent sono venuti in seguito,...

      Elimina
    11. @Mariki93 eh si, infatti è per questo che l'ho iniziato in inglese! è un peccato che non abbiano ancora continuato la serie perchè ripeto, è davvero un distopico fatto per bene! anche se diverso tempo fa ho letto che ci sarebbe stata la ristampa con un altro editore, quindi chissà, magari pubblicheranno i seguiti!

      Elimina
    12. Speriamo!!! Mi attirava davvero tanto!! ....male che vada, se mai inizierò a leggere in lingua, sarà tra i primi della lista!!xD

      Elimina
    13. @Jessica ma noi due siamo sulla stessa frecquenza!!! Anche a me piace leggere i distopici perchè ti fanno riflettere e a volte ti portano a farlo senza che tu te ne accorga!!! Purtroppo però al contrario di te non so leggere in inglese....:( cosa veramente brutta perchè devo sempre aspettare che i libri vengano in italia e a volte non arrivano proprio!!!
      @Foreigner sono felice che la pensiamo allo stesso modo!!!

      Elimina
    14. A me i distopici piacciono molto. E' un po' tutto l'insieme che mi appassiona: dal vedere come è organizzata la Società di turno, alla sfera psicologica dei protagonisti, fino al momento della ribellione. Ho letto la saga di Hunger Games, che mi è piaciuta e ho comprato "Divergent" anche se non l'ho ancora letto. Mi piacerebbe leggere qualche altra distopia pubblicata da poco, voi sapete consigliarmi?
      Io vi consiglio di leggere i capisaldi del genere "1984", "Il mondo nuovo", "Il Signore delle Mosche" e "Fahrenheit 451". Leggete "Il mondo nuovo", davvero, secondo me è la distopia più simile che io abbia trovato con la realtà attuale, fa davvero riflettere molto.

      Elimina
    15. @Olivia leggi assolutamente Delirium!! Io ho iniziato con quello a leggere distopici!!*-*
      Anche Divergent è stupendo, quindi affrettati a leggerlo!!xD
      E di distopici usciti recentemente, ho sentito parlare molto bene di Across the universe (che tra l'altro ho comprato proprio domenica *-*), Incarceron, Never Sky...
      E dei capisaldi ho già letto Il mondo nuovo (dovrò comprarlo perchè mi era piaciuto moltissimo quando l'ho letto) e 1984...Il signore delle mosche è in libreria, in attesa di essere letto....e per Fahrenheit 451...è da un pezzo che pensavo di leggerlo, quindi rimedierò!!xD

      Elimina
    16. @darlingXD @Mariki93 ma leggere in lingua non è affatto un'impresa! L'importante è iniziare! anche io all'inizio ero un pò spaventata ma avevo una buona base, e grazie anche all'aiuto del mio reader che ha il dizionario inglese-italiano, è stato facile: oramai leggo quasi sempre in inglese e riesco a leggere interi libri senza consultare il dizionario.
      @Olivia oh, si Delirium *.* è davvero stupendo! un'altra serie (oltre le tante che ti ha elencato Mariki93) di cui ho sentito parlare bene, ma che personalmente non ho letto, è Brutti di Scott Westerflied. I capisaldi sono fantastici, credo che però il mio preferito sia l'intramontabile 1984, ne ho addirittura parlato in una interrogazione di psicologia xD

      Elimina
    17. @Jessica ci proverò!!! Chissà che non mi capiti come a te che finisca di leggere solo in lingua!!! Non sarebbe male considerando tutti i bei libri stranieri non ancora pubblicati!!!

      Elimina
    18. Concordo con Jessica, leggere in inglese non è per niente difficile!Io ero completamente negata per le lingue, eppure dopo aver letto appena due libri già non avevo più bisogno del dizionario =)
      @Olivia, concordo con le altre, Delirium è magnifico!!
      @Jessica la serie di Scott Westerfield a me è piaciuta abbastanza, anche se non è di certo un capolavoro!

      Elimina
    19. Una volta o l'altra allora ci proverò a leggere in inglese (al liceo andavo anche bene, però il mio problema sono i vocaboli)....per ora penso a terminare i libri che ho sulla mensola in attesa di essere letti!! E magari inizierò con la saga di Shadowhunters (è da tanto che penso di comprarla in lingua per le copertine) così faccio pratica!!;)

      Elimina
    20. @DarlingXD esatto! ci sono così tanti libri che meritano e che qui in Italia non vengono pubblicati, per non parlare di traduzioni a volte fatte in maniera pessima o i lunghi mesi d'attesa per i seguiti (vedi Delirium o L' Accademia Dei Vampiri).
      @Juliette infatti io sono ancora restia ad iniziarla proprio perchè nonostante le tante belle recensioni, non mi ispira particolarmente, magari la comincerò quando non avrò nulla di particolare da leggere.
      @Mariki93 oh si! la saga di Shadowhunters è stata tra le prime che ho iniziato a leggere in inglese perchè non avevo voglia di aspettare l'uscita italiana di Città degli Angeli Caduti: non solo è facile, ma secondo me è anche molto più bella in versione originale :)

      Elimina
    21. Allora inizierò a prendere seriamente in considerazione di rileggerli in lingua!!!*-*

      Elimina
  13. Io amo la prima cover perchè è elegante e insieme molto significativa dato che rappresenta la protagonista rinchiusa nel suo mondo ma ancora calma perchè non si è resa conto, per ora, che c'è dell'altro oltre le regole imposte dalla Società. La cosa che amo di più dei libri distopici è proprio la descrizione dell'ambientazione e della vita dei protagonisti all'interno del contesto distopico, per questo mi piacciono la prima cover e tutto quello che sott'intende.
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente!Anche a me piace molto vedere come le autrici sviluppano queste società =)

      Elimina
  14. Uhhh *.* ho già letto i primi capitoli!!! Mi sono davvero piaciutiii! Bella l'intervista.
    Come si può scegliere? Le cover sono tutte davvero belle! ;) Quella di Matched è spettacolare! La ragazza è rinchiusa in quella piccola bolla, e devo dire che rispecchia moltissimo il tema del libro, e poi io adoro il verde! ;) La cover di Crossed è altrettanto bella! Finalmente la ragazza è riuscita a rompere quella stretta bolla! Mentre in quella di Reached la ragazza è finalmente libera! Insomma le cover rispecchiano tantissmo il libro (diciamocelo... a volte le cover fanno schifo! E non c'entrano nnt con il tema del libro)!
    Beh, penso però che la cover che mi piace di più sia quella di Crossed, qui finalmente Cassia riesce a scolpire quella barriera, riesce a capire che il mondo in cui vive non è un mondo libero, ma è solo una ''dittatura''.
    Devo dire che l'idea di fondo del libro è spettacolare!
    Insomma, nel futuro, noi non potremmo più neanche sceglierci il ragazzo? (Ogni volta che leggo un distopico, mi arrabbio sempre, sono cose impensabili per me!!!)
    Mi piace questa Read Along! :) Davvero bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Jaqueline!Eh si, anch'io mi arrabbio da matti con i distopici =)

      Elimina
  15. Tutte e tre le cover sono adatte alla storia, all'evoluzione che prende pian piano ma la mia preferita è senza dubbio matched, mi piace il modello e stranemente anche il colore (non sono un'amante del verde...), inoltre credo che sia lo stesso vestito che cassia indossava al suo banchetto (cge era verde chiaro..), credo che sia perchè in fin dei conti è lì che tutto è iniziato. A me almeno piace vederla in questo modo :) A seguire c'è reached che trasmette libertà anche il fatto che sia voltata di spalle pronta a lasciarsi tutto (la società, l' opressione...) alle spalle. Crossed se devo essere sincera non mi piace molto sebbene capisco che è adatta al libro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace molto la tua interpretazione della cover di "Reached"! In effetti nel terzo libro della serie, Cassia si sentirà ormai pronta a lasciarsi tutto alle spalle, quindi secondo me l'autrice voleva esprimere esattamente questo nella copertina!
      E non posso credere che la stessa persona che pochi commenti prima diceva che avrebbe voluto essere un'ottima osservatrice come noi che notiamo la corrispondenza dei nomi e quella dei colori delle pillole, sia proprio la stessa che ora fa un'osservazione così accurata! Non devi invidiarci proprio nulla: anche tu sei un'eccellente osservatrice!

      Elimina
    2. @darlingXD oddio mi sono appena resa conto che ho pubblicato un commento simile riguardo la cover di reached xD

      Elimina
    3. È la 3 volta che scrivo la risposta ma sembra che non me la voglia pubblicare...
      Comunque:
      @jessica: sono felice che la pensiamo allo stesso modo riguardo a reached, di solito vado contro-corrente
      @foreigner: ti ringrazio!!!

      Elimina
    4. Bella l'interpretazione di Reached!Spero proprio che in quest'ultimo libro Cassia si lascerà tutto alle spalle =)

      Elimina
    5. @juliette grazie!

      Elimina
  16. L'ultima cover non mi convince molto... non so perchè.
    Tra le prime due c'è stata una lotta all'ultimo sangue,ma alla fine ha vinto Matched.
    Perchè?
    E' bellissima,elegante,scintillante e piena di significato!
    Il verde è uno dei miei colori preferiti e i riflessi sulla sfera risultano quasi irreali, cosa che li rende ancora più meravigliosi.
    Ma la cosa che mi piace di più in assoluto è la posa della modella: Cassia cerca di uscire dalla "bolla".
    Ora,se uno cerca di uscire da qualcosa,vuol dire che si rende conto di esserci dentro.
    Mi piace moltissimo il fatto che Cassia,per la prima volta, E' CONSAPEVOLE di essere rinchiusa, di essere confinata dalla Società, e che questo concetto, il più importante del libro,venga mostrato nella copertina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, adoro questa cover proprio perché trasmette l'improvvisa consapevolezza di Cassia dell'essere appunto dentro una bolla, dentro una società che cerca di opprimere ogni emozione o diversità!

      Elimina
  17. Allora... che dire?
    Copertine magnifiche, bè proprio come il libro!
    Copertine magnifiche per un libro magnifico ^^
    Ma passiamo al punto:
    Ogni copertina ha qualcosa di diverso, qualcosa di speciale!
    Matched mi piace perchè rispecchia le caratteristiche di Cassia, che è "intrappolata" in questa società che decide tutto per lei.
    Si vede che cerca di uscire ma non ci riesce!
    Oltre ad avere il verde che è un colore magnifico *_*
    Crossed si vede che Cassia è già uscita ma non del tutto... il pugno chiuso che frantuma la "palla" di vetro in cui è rinchiusa ^^
    Reached, rosso fuoco, si nota che Cassia è già uscita e sta di spalle... questo libro sicuramente parlerà della libertà di Cassia e di come è riuscita a sfuggire alle dure regole della Società!
    Diciamo che il mio preferito è Matched, magnifico come il libroooo *_*
    Basta, si è capito che l'ho amato!
    "Infuria, infuria contro il morire della luce"
    ricordo quelle parole a memoria :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah anch'io ricordo quelle parole a memoria!
      "Non andartene docile.." adoro questa poesia!E in Crossed ce ne sarà un'altra altrettanto bella!!

      Elimina
  18. Tra tutte le cover quella che preferisco è quella di "Crossed". Esprime la volontà di Cassia nell'uscire dagli schemi della società e questo è probabilmente uno dei temi (se non IL tema) principali del libro. La ribellione contro una società che rende tutti uguali, che ci riduce tutti ad un unico tipo di individuo. Al contrario di quello che pensa il Sistema nel mondo di Cassia, io dico "fortunatamente esistono ancora degli esseri con una propria idea e una propria curiosità!" come per esempio Ky, che fa schiudere piano piano anche la personalità di Cassia. Inoltre, leggendo la trama di "Crossed", posso immaginare che quella che indossa la ragazza nella cover, sia l'uniforme che deve indossare Cassia nelle Province Esterne, e questo dettaglio rende ancora più convincente il fatto che nell'aria ci sia aria di rivolta e il fatto che Cassia, confinata in una zona come le Province Esterne, possa trovare un piano per raggiungere e trovare Ky.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo alla lettera con te! Te lo giuro,ho leggiucchiato (?) tutti i post fino al tuo,dicendomi che solo io avrei pensato in questo modo,ma poi sei arrivato/a tu!
      Mannaggia,dovrò superarmi per scrivere di meglio u.u
      mari:)

      Elimina
    2. Grazie mari:), mi fa piacere, anche perché il più delle volte sono l'unica che la pensa in un determinato modo, gli altri la pensano sempre diversamente.
      Ps: sono una "lei" (quindi per il tuo commento "arrivata") :P

      Elimina
    3. Molto bella la tua interpretazione :)

      Elimina
    4. Grazie, ma la tua non è affatto da meno! Mi è piaciuto moltissimo il paragone con il nostro tipo di bolla e la differenza tra la nostra e quella di Cassia. Credo che fino a ora la tua sia una delle interpretazioni più originali! Complimenti davvero :)

      Elimina
  19. Bellissimo questo libro *-* Appena mi hai mandato l’ebook l’ho subito iniziato e l’ho quasi finito! Letto i primi capitoli mi sono subito resa conto che il colore delle copertine è collegato anche a quello delle pillole: Verde - Calma, Blu – Sopravvivenza e Rosso - ? (non si può dire, non voglio rovinare la lettura a chi non ha letto ancora u.ù). E’ davvero un’idea geniale!!! Mi piacciono tantissimo tutte e tre le cover: la verde rispecchia alla perfezione il libro e l’idea della società in cui vive Cassia, la blu rappresenta la ribellione in atto e la rossa finalmente la libertà. Se proprio devo scegliere direi che la mia preferita è la cover di "Crossed". Oltre al fatto che il blu è il mio colore preferito amo questa cover perché rappresenta perfettamente la ribellione della protagonista. La società comincia a essere intaccata, la protagonista inizia a ribellarsi, rompendo gli schemi preposti dalla società (a parer mio davvero assurdi!) e finalmente capisce che il mondo in cui vive non è poi così perfetto come credeva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che anche tu l'abbia amato!!Io mi sono resa conto del fatto delle pillole solo dopo averlo finito!
      Anch'io adoro il blu =)

      Elimina
  20. Mi piace davvero quest'iniziativa, tant'è che quando ho visto il tuo annuncio non ci ho pensato su due volte e mi sono iscritta :) Ho appena letto i primi capitoli e ovviamente è troppo presto per farsi un'idea precisa e per esprimere un parere... speriamo bene xD
    Trovo che le cover rispecchino totalmente il percorso intrapreso da Cassia e anche la scelta dei colori mi sembra azzeccata. Essendo il blu il colore che preferisco mi verrebbe spontaneo dire che quella di Crossed sia la migliore tra le tre, e invece credo sia proprio la più debole, visivamente parlando. Reached è molto bella, mi pare evidente che mostri una Cassia ormai libera di scegliere, che cammina a testa alta (posizione del corpo), mostrando di aver raggiunto (come suggerito dal titolo) una certa maturità e consapevolezza di sé. Il rosso è un colore forte, e tendo ad associarlo alla passione di Cassia per la vita! Ma la cover che preferisco è quella di Matched, che trovo pazzesca! Il verde è il simbolo della speranza, magari in questo caso è quella della ragazza che, vittima di ciò che le ha inculcato il sistema, intende vivere in sicurezza, protetta. Mi piace tutto di matched!! Il font, il vestito, i colori ** Interessante anche la scelta dei titoli, che definiscono le varie tappe del percorso iniziato da Cassia! Abbinato-attraversato- raggiunto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aria!Matched in effetti infonde un grande senso di speranza, l'autrice è stata davvero molto brava a trasmetterla ai lettori attraverso i personaggi e le poesie usate =)

      Elimina
  21. Allora,devo iniziare con il ringraziare chi ha avuto per prima l'idea di questa iniziativa perchè non l'ho mai vista in giro ed è davvero un'idea molto originale!
    Ma comunque,torniamo a noi.
    Devo dire che la cover che mi piace di più è senz'altro quella di Crossed: sono tutte bellissime,non fraintendetemi,ma la seconda mi piace in particolare perchè si può notare come Cassia esca dal suo 'guscio',come inizi a ribellarsi alla società in cui vive,e a pensare con la sua testa.
    Nel primo si può notare benissimo la situazione con cui si parte: lei che vive in un mondo in cui tutto è perfettamente programmato e di conseguenza non c'è bisogno di usare l'originalità e la fantasia,perchè tutto è stato già deciso al posto nostro. Nel secondo lei inizia a rendersi conto di questo e cerca di iniziare a pensare con la propria testa (almeno credo,non ho finito di leggere il primo,figuriamoci il secondo o il terzo!) e nel terzo invece è completamente padrona di se stessa,e non permetterà più a nessuno di decidere al posto suo.
    Ho letto gli altri commenti e sinceramente non avevo pensato al fatto dei colori abbinati alle pillole,o agli elementi,oppure ai colori preferiti dei protagonisti! La scrittrice ha fatto davvero un ottimo lavoro con le cover! :D
    Un bacio,
    mari:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te Mari!Sono felice che l'iniziativa ti piaccia!
      Bellissimo commento =)

      Elimina
  22. Amo decisamente Matched, adoro i capelli della modella, il vestito è sublime e verde è il mio colore preferito praticamente da sempre ** inoltre rappresenta in modo immediatamente percepibile la situazione di Cassa, da non dimenticare il fatto che salta quasi subito all'occhio ( a quello di chi ne ha avuto a che fare) il genere :)...la mia risposta è: Matched **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te, come cover Matched è praticamente perfetta, ha una marcia in più :)

      Elimina
    2. Non ho fatto tanto caso all'estetica... Ma è indubbio che l'estetica l'ho scelta inconsciamente! però la copertina è molto coerente con la situazione

      Elimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. Prima di tutto grazie mille per avermi fatto conoscere questo fantastico libro
    Mi ricordo delle entusiaste recensioni che ricevette ma era finito in fondo alla mia wishlist perché non posso licenziarmi e far morire marito e figlio d'inedia...Anche se questa volta il rischio lo hanno corso perché mi sono sparata il libro in 3 giorni!
    Scelgo la copertina di Matched perché è PERFETTAMENTE calzante alla trama.
    Si evince l'indecisione di Cassia che si rende conto di essere in una bolla... In una Società che le sta stretta e non sà se abbandonare la protezione rassicurante che le offre in favore di una vita più 'autentica'.
    Il verde mi ricorda il vestito che indossa alla cena di abbinamento, simbolo della sua sottomissione prima e dalla sua ribellione poi.
    Le mani pretese allontanano ma allo stesso 'tengono in piedi' la bolla di Cassia... la pongono al centro equidistante come mentre è al tavolo da gioco con Ky e Xander indecisa tra seguire il destino assegnatole o costruirselo con le sue scelte.
    Troppo spesso le cover sono banali esercizi di font e manipolazione d'immagine ma questa nasconde un lavoro sulla trama: spoglio ed essenziale come i vestiti e le case che la Società fornisce, perfetta rappresentazione della situazione di Cassia che non sà cosa decidere per sé conscia che le conseguenze ricadranno anche su altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!Ormai le cover sono davvero tutte uguali, questa invece si distingue tantissimo dalle altre =)

      Elimina
  25. Bellissimo questo post! :)
    Le tre cover sono davvero magnifiche, rispecchiano alla perfezione l'evoluzione della trama e, soprattutto, di Cassia. In Matched la protagonista comincia a guardarsi intorno e a notare delle imperfezioni all'interno della sua Società, nella seconda comincia a ragionare per conto suo e a distanziarsi dalle regole ferree che le vengono imposte, mentre nella terza, finalmente, è del tutto libera dalla prigionia della Società e può permettersi di essere sé stessa.
    La mia preferita credo sia quella di Crossed, perché rappresenta il momento dove Cassia sceglie di non limitare la sua ribellione ad una serie di parole e pensieri proibiti, ma comincia a fare qualcosa di concreto. E' il momento più difficile per lei, perché deve trovare il coraggio di rinunciare alla sicurezza di una vita che le è sempre parsa perfetta per una realtà sconosciuta che la spaventa, tuttavia Cassia trova la forza per superare i numerosi ostacoli e compiere questo complicato passo. Tra tutte credo sia quella che rappresenta meglio lo spirito ribelle della protagonista: la sua rabbia e la sua determinazione che la spingono ad infrangere la bolla che la teneva prigioniera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. decisamente vero! Cassia finalmente si ribella e le inizierà a cantare alla società. La copertina è sicuramente profetica in questa serie

      Elimina
    2. Grazie Clary!Concordo con te!Ora che ho letto Crossed posso dire che è proprio in questo libro che Cassia passa finalmente all'azione, e vediamo il suo lato più battagliero e forte!

      Elimina
  26. Finalmente si comincia :)
    Prima di tutto, bellissima intervista Juliette, mi è piaciuta molto. Non finirò di ringraziarti per avermi fatto conoscere questa serie, di cui ormai sono una fun :) ho già acquistato l'ebook di Crossed perchè non potevo più aspettare. Credo che la Condie abbbia inserito nella narrazione una pillola anche per il lettore, quella della dipendenza dalla storia.
    Riguardo alle Cover, io scelgo Crossed. Adoro il blu, come Ky e...ora che ci penso, adoro anche Ky :) Ma soprattutto perchè simboleggia l'azione. La bolla fatata si rompe e comincia una vita nuova, una nuova avventura. Inoltre sono rimasta sorpresa dalle prime pagine del secondo libro, per non svelare troppo, dirò solo che il blu non è quello che sembra, e la rottura degli schemi della società sarà ancora più dura. La "campana di vetro" che s'infrange mi fa pensare al momento in cui, toccato il fondo, non si ha più niente da perdere e la rabbia si trasforma in fuoco e scorre nelle vene come pura forza. La forza di andare a prendere quello che è stato tolto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te Silvia ;) Anch'io adoro Ky, e ovviamente il blu!
      Per Crossed sono rimasta abbastanza sorpresa anch'io!Non mi aspettavo un cambiamento cosi radicale!Non so cosa aspettarmi da Reached!!

      Elimina
  27. Oh finalmente la Read-Along ^.^
    (Anche se devo ammettere che ho finito Matched settimana scorsa, ma cosa ci posso fare: era troppo difficile metterlo giù :P)

    OK, passiamo al quesito del giorno.

    La mia cover preferita è sicuramente Reached: l'adoro perchè si differenzia in maniera completa dalle prime due, non solo per il colore che è forte e d'impatto immediato, ma anche perchè la bolla totalmente infranta trasmette il raggiungimento della libertà che Cassia inizia a desiderare nel corso del primo libro e che credo (seguendo il percorso delle cover) cominci a cercare nel corso di Crossed, lontano da quella società apparentemente giusta e perfetta.

    Nel complesso però, sono davvero tutte stupende e credo di non aver mai visto un'attenzione così minuziosa per i dettagli per delle copertine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo con la tiua versione, ma reached mi ha colpita meno. Sa di abbandono e poca dinamicità, ma mi rendo conto che è significativa.

      Elimina
    2. è vero rispetto alle due è meno dinamica, ma per me il fatto che lei sia lì, spalle alte e figura imponente, significa il raggiungimento di una sicurezza da parte di Cassia, senza rimpianti per il passato.

      Elimina
    3. Concordo!Reached mi trasmette un tale senso di libertà!Non vedo l'ora di leggerlo!

      Elimina
  28. Per curiosità ho cercato la registrazione di Dylan Thomas mentre legge la poesia....utilizza un tono e un ritmo molto particolari....ti entra dentro!! Ascoltatela:
    http://www.youtube.com/watch?v=g2cgcx-GJTQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow ascoltandola è ancora più bella!!

      Elimina
    2. Vero?! Mi ha colpito ancora di più di quanto non avesse già fatto!!!=)

      Elimina
  29. La mia cover preferita è quella di Matched. Quella che scopriamo essere Cassia è l'emblema del cittadino della Società, che vive in un mondo sicuro e programmato ma limitante. Infatti la sfera è confortevole, rassicurante, protettiva. Ma chi vi è rinchiuso è indeciso, quasi titubante, quasi a voltarsi indietro per capire come mai è sempre li e non si muove. Tranquillo, però inizia a nturire dei dubbi. La ragazza in questione poi è delicata e tasta i confini del suo recinto. Un recinto che protegge e che limita e per cui la Società ha interesse a non infrangerlo.
    Anche Crossed è una bella copertina, dinamica. Cassia si ribella, infrange (nella copertina realmente) le regole e le combatte.
    Reached fa pensare alla libertà, ma la copertina con lei di spalle.. non so mi lascia quasi delusa. Anche se si vede che lei è pronta per andare via sulle sue gambe, coi suoi errori, ma senza tentennamenti. Inoltre il rosso passione rende l'idea del voler vivere le emozioni al 100%.
    In definitiva tutte sono state ben congegnate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!Matched è pieno di indecisione da parte della protagonista, che non è sicura su quale strada scegliere =)

      Elimina
  30. Bellissimo post e intervista davvero interessate! Complimenti! La curiosità riguardo questo libro ormai è alle stelle! *_*
    Lo inizio nei prossimi giorni, voglio finire un paio di letture per dedicarmici completamente :)
    Le copertine son tutte bellissime, ma la mia preferita è quella rossa, per il senso di libertà che esprime... :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo, quando lo inizierai, non potrai più metterlo giù! Io mi sono imposta di non andare avanti e seguire il programma della lettura collettiva, ma è stata davvero dura :)

      Elimina
    2. Io riesco ad aspettare e seguire la scaletta della lettura collettiva solo perchè l'ho già letto!!xD La prima volta non riuscivo a smettere nemmeno io, tanto che in due giorni l'avevo terminato!!!xD

      Elimina
    3. Grazie Matteo!Inizialo al più presto, sono curiosissima di sapere cosa ne pensi!!

      Elimina
  31. sono solo ai primi capitoli del libro e la prima copertina è senza dubbio molto significativa rapportata ad essi, ma quella che mi piace di più è l'ultima. a cominciare dal suo simbolismo la sfera infranta e la ragazza in piedi di spalle all'osservatore pronta a intraprendere un cammino che la porterà lontama da quella vita preordinata e precisa che aveva dentro la sfera e il vestito legger,mente svolazzante come se ci fosse un alito di vento che spira, un alito di libertà. e poi il colore rosso che a quanto ho capito e uno dei colori più importanti e che ricorrono spesso all'interno della serie ma che anche più incisivo, più profondo, passionale rispetto ai colori delle copertine precedenti che con i loro colori tenui di certo non esprimono quell'esplosione e quella rivoluzione che condurrà la protagonista verso una vita che si è pienamente scelta. mi fa piacere sapere che nel corso della serie i POV i alterneranno in modo di dare voce a tutti i protagonisti di questa vicenda. Buona read along a tutti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. premio per te sul mio blog!

      Elimina
    2. Grazie mille Lara!!Vado subito a vedere =)

      Elimina
  32. Che dire? Io ho già letto i capitoli di questa settimana e mi devo trattenere dal non continuare la lettura, altrimenti l'avrei già finito, quindi ancora una volta complimenti a Juliette per l'iniziativa!
    Per quanto riguarda il post di oggi, devo dire che mi ha colpita il fatto che, come ha già detto qualcuno, l'autrice ha ricevuto ispirazione dal marito per scrivere la storia.

    Per il mini-contest, devo dire che la mia copertina preferita è "Matched". Anche se ho letto i primi capitoli di questa trilogia, si può immaginare che Cassia prenderà piano piano consapevolezza. Fondamentale, secondo me, è stato il suo dialogo con il Nonno. Ho scelto la copertina del primo volume perché la ragazza rinchiusa nella bolla dà un senso di sicurezza. Quando eravamo piccoli, il nostro mondo ruotava intorno alla nostra famiglia, eravamo anche noi "chiusi" in una bolla che ci dava sicurezza e amore. La nostra bolla, a differenza di quella che racchiude Cassia, non era una bolla-prigione, bensì una bolla-casa, dove poter crescere sicuri e amati per poter affrontare piano piano il mondo. Crescendo la bolla si è assottigliata, fino a scomparire e abbiamo iniziato ad essere indipendenti, sempre legati ala nostra famiglia che è stato per molto tempo l'unico mondo conosciuto. Nel caso di Cassia, invece, la bolla ha uno strato spesso, non si può distruggere, ma accompagna la vita della protagonista per tutta la sua esistenza, in quanto la Società controlla ogni aspetto della vita dell'individuo. A mio parere, le mani della ragazza sulla bolla, danno l'idea di un tentativo di rottura di questo guscio protettivo, ma lei rimane imprigionata. Per questo motivo è la mia preferita, perché secondo me è possibile fare un parallelismo con la nostra vita e la nostra quotidianità. Ma la bolla-prigione di Cassia, a differenza della nostra bolla-casa, non è pianificata per essere distrutta.

    Guardando le tre copertine insieme, è molto bello l'effetto della distruzione della bolla. Penso che ci sia inoltre un collegamento con le tre pillole che gli individui devono sempre portarsi dietro. Staremo a vedere continuando la lettura! A giovedì! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow!! Complimenti per l'interpretazione della cover!! Analisi molto profonda!!! =)

      Elimina
    2. Commento davvero bellissimo!Ripeto, ma come farò a sceglierne solo 5??

      Elimina
    3. Concordo, bellissimo e profondo commento!!! Sei riuscita a interpretare la cover unendo la realtà con la storia del libro!!!

      Elimina
  33. Belle tutte e tre le copertine, sopratutto per il significato che esprimono, dalla prigionia alla lotta per liberarsi, infine alla libertà. Quella che preferisco è la seconda, per quello che rappresenta, perché bisogna sempre lottare per quello in cui si crede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, concordo in pieno!In questo caso poi la cover di Crossed rappresenta perfettamente il difficile cammino verso la libertà =)

      Elimina
  34. è davvero troppo difficile scegliere tra queste cover. Sembrano una il susseguirsi dell'altra, come una clip XD
    Ma, visto che devo scegliere, scelgo la seconda. Mi piace il blu, lo adoro. Il blu è il colore dello spazio, del mare, dell'infinito. Il blu è purificazione, separa quel che è puro da ciò che è velenoso. Rappresenta l'intelletto, la verità, la costanza, la fedeltà. è il colore perfetto per rappresentare ciò che è il succo del libro. Uscire dal guscio, dalla prigione di finta perfezione in cui si è rinchiusi da sempre. Uscire da questa prigione sembra difficile, è sicuramente lo sarà. Una camminata in salita, verso una meta che varrà tutta la sofferenza del percorso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace molto il fatto che ti sia soffermato molto sul colore. In effetti il blu è perfetto per rappresentare l'infinito, ovvero la libertà, perché esso è effettivamente facilmente riconducibile al mare, al cielo, infiniti e liberi. Complimenti, molto originale!

      Elimina
  35. Bellissimo il post introduttivo :)
    Per quanto riguarda le cover penso che siano bellissime tutte e tre soprattutto se viste in sequenza: la prigionia, la ribellione e infine la libertà.
    Ma se proprio dovessi sceglierne una sceglierei la rossa perchè il riscatto e la forza di liberarsi dalla prigione del primo è il momento che mi esalta di più, la fine di un lungo percorso, e la ragazza di spalle è come se finalmente potesse avviarsi verso un futuro scelto solo da lei! Anche il colore rosso è d'effetto: fa pensare alla forza e alla passione. Sono curiosa di scoprire il romanzo che si nasconde dietro questa cover ;)

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)