From the TBR Pile #9 La ragazza che leggeva nei cuori Teri Brown


Rubrica che prende ispirazione dalla From the Review Pile di Stepping out of the pages e da Chi ben comincia di Il Profumo dei libri e che consiste nel presentare un libro appartenente all'infinita TBR pile pubblicandone un piccolo estratto o citazioni!


Buongiorno, lettori!Oggi avrei voluto postare la recensione di The Museum of Intangible Things, ma ieri non ho avuto tempo per scriverla e oggi non starò a casa tutta la giornata, quindi vi propongo un nuovo appuntamento con From The TBR Pile!Il libro che ho scelto è La ragazza che leggeva nei cuori (Born of Illusion) di Teri Brown, uscito qualche mese fa qui in Italia e che io voglio leggere da tantissimo!
Ciò che mi incuriosisce di più è, oltre ai poteri della protagonista, l'ambientazione anni Venti che adoro!Simile a questo libro ho già letto La stella nera di New York e l'ho amato, quindi non vedo l'ora di iniziare la serie della Brown!




La ragazza che leggeva nei cuori



Titolo: La ragazza che leggeva nei cuori
Autore: Teri Brown
Editore: Corbaccio
Data di uscita: 9 gennaio
Pagine: 320
Trama:
New York, anni Venti, i famosi Roaring Twenties: Anna ha sedici anni e fin da bambina aiuta la madre, una famosa medium, negli spettacoli. Ma, contrariamente a sua madre che è un’abile attrice, Anna ha veramente il dono di «sentire» le emozioni altrui e di predire il futuro. E in questo futuro vede sua madre in pericolo: le sue visioni si fanno sempre più intense e spaventose, al punto che Anna decide esplorare fino in fondo questa parte di sé che aveva sempre negato. Così, quando Cole, un ragazzo misterioso, si trasferisce in un appartamento vicino e introduce Anna a una società segreta che studia proprio persone come lei, Anna si trova costretta a confrontarsi con il suo passato e con le certezze della sua vita. Ma Anna è anche una sedicenne come tante altre, con i suoi istinti ribelli, i suoi capricci e la sua rabbia esplosiva. E, come tutte le ragazze della sua età, anche lei è alla ricerca dell’amore e dell’affermazione di se stessa. Riusciranno le sue abilità a districare la rete di intrighi in cui, suo malgrado, è caduta? E, soprattutto, la sua sensibilità sarà in grado di farle individuare qual è il suo vero destino? Riuscirà Anna l’illusionista, brava a liberarsi da quasi tutto, a liberarsi dei condizionamenti e a seguire il suo cuore?

ESTRATTO

Mi si rizzano i peli sulla nuca ancora prima di vederlo girare l’angolo davanti a me. Mi viene incontro tranquillo, facendo oscillare il manganello e sollevando di quando in quando il berretto blu ai passanti. M’irrigidisco istintivamente e il cuore accelera. La paura dei poliziotti è parte di me quanto il castano scuro dei miei capelli, e ho i miei buoni motivi.

Le leggi sui chiaroveggenti stanno diventando sempre più restrittive, quindi basta un cliente insoddisfatto che va a fare la spia alle autorità per trovarci in un mare di guai. Ci lasciano tenere gli spettacoli di magia e mentalismo perché li considerano una forma di intrattenimento innocua, ma le sedute spiritiche non sono permesse. Il denaro che fruttano però vale il rischio.
Il poliziotto mi rivolge un cenno di saluto che ricambio distrattamente distogliendo lo sguardo appena passa oltre. A volte dimentico che adesso sembro una persona rispettabile.
Passato qualche istante faccio un respiro di sollievo e rallento il passo, osservando divertita il fermento intorno a me. È solo un mese che sono a New York ma ho già che tutti si comportano come se fossero sempre presissimi. Persino i bambini vestiti alla marinara e le bambine con la gonnellina corta hanno l’aria indaffarata. Le impiegate con il taglio a caschetto all’ultima moda e il cappello a cloche camminano in fretta per andare in ufficio e gli edicolanti urlano titoli dai marciapiedi come se stesse arrivando la fine del mondo. Mi fermo a comprare un giornale per mia madre, a cui è venuta la mania dei cruciverba che tanto impazzano di questi tempi. Mi lascio tentare per un attimo dal profumo invitante dei pasticci di carne proveniente da un carretto ambulante nelle vicinanze.
In quel momento noto un giovanotto venire verso di me.


16 commenti:

  1. A me è piaciuto molto :) Molto carino!

    RispondiElimina
  2. Incuriosisce anche me, ma dovrà di sicuro aspettare taaanto :c

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io l'ho rimandato per un bel po', ma cercherò di leggerlo per la fine dell'estate *__*

      Elimina
  3. E' nella wihlist, ma aspetto volentieri un tuo parere!

    RispondiElimina
  4. Le cover inglesi sono moolto più belle!!!
    Mi ispira molto questo libro, non sapevo avesse un seguito, quindi credo che attenderò la pubblicazione in Italia anche del secondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già sono meravigliose quelle originali *__*

      Elimina
  5. Juliette leggi la duologia il più presto possibile!
    Ho letto entrambi i libri più la novella ad inizio luglio e ho adorato ogni singola pagina. Malgrado tutti affermino che Born of Deception sia un filino peggiore di Born of Illusion ti assicuro che per me è stato l'esatto contrario, d'altronde un libro che oltre ad ampliare i temi trattati nel primo libro, ne esplora anche gli aspetti più "oscuri" (non voglio spoilerarti nulla quindi lascio l'insinuazione aleggiare nell'aria xD)
    L'unica cosa che potrebbe non piacere è il triangolo presente (niente instalove però!) il quale ha tuttavia senso di "esistere" per lo svolgimento della trama, penso una volta letta la conclusione capirai :)
    Buona lettura, spero piaccia anche a te :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se a te è piaciuta sono ancora più fiduciosa!Già la trama mi ispira tantissimo *__* Non sapevo ci fosse una novella, vado subito a informarmi!

      Elimina
  6. Mi ero dimenticata di questo libro!!! Volevo prenderlo qualche mese fa ma poi ne ho sempre rimandato l'acquisto e alla fine è finito del dimenticatoio =S Adesso me lo risegno e stavolta spero di non dimenticarmelo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io volevo prenderlo quando è uscito, poi ho dato la precedenza ad altri libri e me ne ero completamente dimenticata fino a qualche settimana fa xD

      Elimina
  7. waw....*_*bello questo libro..non lo conoscevo!!!!!!!!!!!!>_<...devo aggiungerlo alla WL...riguardo alla cover è di gra lunga più bella l'originale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si le originali sono stupende *__* L'italiana non è proprio orribile ma tra le due non c'è paragone xD

      Elimina
  8. Anche io sono curiosa di leggere questo libro, spero sia carino *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già dalle recensioni sembra sia proprio bello *__*

      Elimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)