Tre libri letti e amati ultimamente: Restore Me Tahereh Mafi, Dieci piccoli indiani, Sogni di mostri e divinità Laini Taylor


Buongiorno e buona domenica a tutti, lettori!In questi giorni sono stata un po' assente, una mia cara amica è venuta a visitarmi a Bologna e abbiamo passato tutta la settimana a girare per la città, e ho dimenticato completamente studio e lettura xD In ogni caso oggi vi propongo ben tre mini-recensioni: i libri in questione sono tutti molto diversi fra loro, ma mi sono piaciuti tanto e se non l'avete già fatto vi consiglio assolutamente di dargli una possibilità ^^
P.S.Per quanto riguarda Restore Me e il libro della Taylor, il mio parere è spoiler-free!



R E S T O R E   M E 
T A H E R E H   M A F I

“The destruction of the world didn’t happen overnight, and neither will saving it,” 

La trilogia di Shatter Me è una delle mie serie preferite, ho amato ogni volume e Ignite Me per me era stato il finale perfetto della storia di Juliette. Quando ho saputo della pubblicazione di altri tre libri non ero molto convinta dell'idea, ma sapevo che sarei finita per leggere Restore Me in ogni caso, perché è pur sempre della Mafi che stiamo parlando. Ebbene, Restore Me mi è piaciuto tanto, l'ho divorato in pochi giorni e dopo averlo letto posso dire di essere molto contenta di aver avuto la possibilità di tornare nel mondo di Shatter Me. 
Credo che nel caso di questa serie, pubblicare ulteriori seguiti sia stata una buona mossa, perché effettivamente c'è tanto altro che questa storia può dare ai lettori. Ho amato la trilogia di Shatter Me, ma se c'è un difetto che posso individuare è la mancanza di uno sguardo al di fuori del Settore 45 (quello dove si svolge la storia) e soprattutto alla storia del mondo in cui Juliette, Adam e Warner sono cresciuti. Quali sono gli eventi che hanno condotto alla divisione in Settori?Cosa succede nelle altre regioni?Sono queste le domande che troveranno risposta in Restore Me. Ovviamente, vedremo anche quali sono le conseguenze degli avvenimenti di Ignite Me e la vita che Juliette conduce adesso. 
Mi sento di promuovere questo sequel a pieni voti. Mi ha emozionato e appassionato e lasciato con un grandissimo bisogno di sapere cosa succederà. 

D I E C I   P I C C O L I   I N D I A N I
A G A T H A   C H R I S T I E

“Best of an island is once you get there - you can't go any farther...you've come to the end of things...” 

Non ho molti gialli nella mia libreria, è l'unico genere che fatico a leggere e che tendo ad evitare se non in rare occasioni, ma Dieci piccoli indiani mi è capitato per caso tra le mani e ho deciso di dargli una possibilità. Questo libro segna il mio approccio con Agata Christie e devo dire che non solo mi ha colpita, ma mi ha anche convinta a recuperare al più presto gli altri titoli dell'autrice. 
Letto in un solo pomeriggio, Dieci piccoli indiani è un libro che cattura sin dalla prima pagina. Gli eventi scorrono molto veloci, colpi di scena continui tengono alta la tensione e il lettore si trova a dubitare tutto e tutti fino alla fine. Ogni personaggio coinvolto ha la propria storia, nasconde dei segreti e non è del tutto innocente. Chiunque potrebbe essere l'assassino, e quando giungiamo finalmente alla risposta, questa arriva in modo completamente inaspettato. 

S O G N I   D I   M O S T R I   &   D I V I N I T À
L A I N I    T A Y L O R

“Once upon a time,an angel and a devil pressed their hands to their hearts and started the apocalypse.”


Ci ho messo un po’ a finire questa serie e adesso che ho terminato quest’ultimo capitolo mi chiedo perché ho aspettato così tanto. La Chimera di Praga è sicuramente una delle serie fantasy più belle che abbia letto, ho iniziato a dirlo sin dal primo volume e questo finale di serie non ha fatto che darmene conferma. 
In questo volume Karou combatte ancora per la pace, con un nuovo piano che coinvolge il Lupo bianco e che dovrebbe permettere alle Chimere di stringere un accordo con i Serafini. Ma Jael, a capo dell’esercito serafino, decide di sconfinare nel mondo umano e mette a repentaglio il piano di Karou. 
Ho adorato il modo in cui la Taylor è riuscita ad espandere la storia pur mantenendo forte e chiaro il tema centrale: il sogno di pace tra due mondi che Karou e Akiva condividono. Impossibile poi non citare la scrittura della Taylor, il suo stile è poetico e scorrevole e caratterizzato da qualche nota di umorismo che rende la lettura ancora più piacevole. Sicuramente leggerò altro di quest’autrice! 

6 commenti

  1. Se ti è piaciuto "Dieci piccoli indiani", prova anche "Assassinio sull'Orient Express" della Christie: scommetto che ti farà lo stesso effetto e ti risucchierà in un vortice molto simile, per cui non riuscirai a chiudere il libro fino a quando non avrai voltato l'ultimissima pagina! :)
    Bellissimo il volume finale della Taylor!!! *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yep quello sarà sicuramente il prossimo titolo che leggerò di suo *__*

      Elimina
  2. Ciao! anche io ho amato la serie de La Chimera di Praga, ma l'ultimo libro mi ha decisamente delusa al contrario dei primi due che ho adorato! Mi aspettavo qualcosa di meno melenso XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si?A me invece quest'ultimo e il secondo mi hanno convinto molto più del primo xD

      Elimina
  3. bellissime letture ! Dieci piccoli indiani è uno dei miei gialli preferiti, a tratti inquietante e completamente inspettato ! Devo finire assolutamente la serie della Taylor anche io *-*

    Buone letture!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lily!Rientrerà sicuramente anche tra i miei di preferiti *__*

      Elimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)

Featured Slider