10 consigli da 10 Book Blogger-Parte 2



Buon venerdì a tutti, lettori!É arrivata l'ora di pubblicare la seconda parte dello speciale dedicato ai consigli per book blogger da 10 book blogger diversi!Se vi siete persi la prima parte del post, potete trovarla qui ^^ Come sempre, dopo ogni consiglio trovate il link al blog corrispondente ;)





Quello che mi sentirei di consigliare ai giovani blogger è l'atteggiamento da tenere durante questa esperienza. Poi vi farete le ossa e avrete più mezzi ed esperienza per giudicare, ma per il momento ci sono due cose secondo me da tenere a mente: siate il più umili e gentili possibile e datevi da fare.
Il primo consiglio deriva dal fatto che ho visto troppi, troppi, troppi blogger che erano tanto fumo e niente arrosto, che promettevano il blog rivoluzionario del secolo e che invece avevano aperto con lo scopo di piombare tra le grazie delle CE e ricevere miliardi di copie gratis, più che per una vera passione. Blogger che assillano talmente tanto la persona dietro un indirizzo mail qualunque per ottenere qualcosa come se gli spettasse di diritto, anche se non è assolutamente vero. E spesso e volentieri questa prepotenza coincideva con delle persone sgarbate, che pensavano di essere chissà chi e che non erano gentili neanche con i pochi lettori che, per qualche strana ragione, erano riusciti a conquistarsi. Non siate così e, secondo me, verrete ripagati.

Ricordatevi, però, che non dovete riposare sugli allori. Gestire un blog significa comunque prendersi un impegno, e lasciarlo vuoto per mesi non è la strada giusta da imboccare: se avete fatto come me, avete aperto un blog per una vostra passione e vi piace passarci del tempo, altrimenti il giorno che l'avete creato potevate andare a fare shopping. Allo stesso tempo però non stressatevi troppo: sono la prima che non riesce a pubblicare tutti i giorni, soprattutto in periodo di esami o studio intenso, ma cerco di avere almeno tre post ogni settimana e nel frattempo si essere attiva sui social, che mi viene più facile aggiornare anche se sono di fretta. Imparate a gestire il vostro tempo e andrà tutto bene. Chiara


Il primo consiglio che posso dare è di non omologarsi. È giustissimo prendere ispirazione e imparare dai blog che ci piacciono, ma spesso dimentichiamo che in rete esistono decine, centinaia di lit-blog e che è fin troppo facile diventare uno fra i tanti. Il segreto, per quel che mi riguarda, è continuare a pubblicare i post che mi sembrano interessanti e di adottare sul blog le rubriche che mi divertono di più. Negli ultimi anni, in particolare, vedo un’infinità di angolini con grafiche uguali, che recensiscono gli stessi libri e si rivolgono ai Lettori nello stesso modo… cercate qualcosa che vi faccia emergere dalla folla!

Un’altra piccolezza, che forse risulterà strana ma che secondo me è fondamentale per gestire un blog, è di scrivere soprattutto per voi. I commenti sono gratificanti e confrontarsi con i Lettori è bellissimo, ma ci saranno periodi dell’anno – in corrispondenza delle vacanze estive, degli esami e via dicendo – in cui il vostro angolino sarà poco frequentato, oppure vi troverete a postare articoli o rubriche che, apparentemente, ai Lettori interesseranno poco. Succede a tutti, demoralizzarsi non serve, ma se riuscite a trovare il giusto equilibrio tra lo scrivere per i Lettori e lo scrivere per voi stessi, perché vi rende felici mettere nero su bianco il vostro parere su un libro – utilissimo per chi come me ha una pessima memoria – o perché semplicemente vi diverte rispondere a un TAG, allora la strada sarà tutta in discesa. Rowan


Quello che è iniziato come un semplice diario virtuale, nel quale scrivevo la mia opinione sulle letture che accompagnavano le mie giornate, si è pian piano trasformato in qualcosa di grandissima importanza nella mia vita! Scrivevo ma non mi rivolgevo a nessuno in particolare, convinta che pochissimi avrebbero impiegato il loro tempo per leggere le mie parole, eppure i lettori sono aumentati di numero, io stessa ho imparato con l'esperienza a migliorare i miei post e con il tempo sono cominciate ad arrivare le prime soddisfazioni. La prima volta che ho ricevuto una mail da un ufficio stampa avevo il cuore che batteva forte e le mani che tremavano, non riuscivo a credere che qualcuno si interessasse al mio piccolo angolo letterario, ma era tutto vero!

Qual è il segreto, vi starete chiedendo? Non c'è una formula magica per far sì che un blog funzioni bene e venga apprezzato, ognuno di noi è diverso e tutti i nostri blog hanno qualcosa che ci rispecchia e li rende così personali. L'unico ingrediente magico per me è stato la voglia di condividere il mio amore per i libri, solo questo! Amavo leggere, ed è tutt'ora così, e cercavo semplicemente un modo per comunicarlo agli altri e condividerlo. Se aprite un blog con il semplice obiettivo di entrare in contatto con le case editrici e magari ricevere dei libri gratuitamente (cosa che purtroppo accade), state pur certi che la cosa non funzionerà mai e che non durerà.

Il mio Antro mi ha insegnato che ci sono periodi durante i quali semplicemente non si riesce a scrivere quanto e come si vorrebbe, periodi durante i quali l'attività del blog rallenta, ma se tutto è alimentato dall'amore e dalla passione per la lettura, allora vedrete che le cose si sistemeranno sempre, le parole torneranno a fluire dalla vostra mente e nuove idee arriveranno più facilmente!

Ho imparato anche a non mollare mai, anche quando tenere aperto il blog è faticoso (insomma, dopotutto abbiamo tutti una vita, no? =-P), ma la cosa più importante che ho imparato è stata essere sempre onesta con i miei lettori e anche con gli scrittori che mi chiedono di leggere i loro libri. I nostri lettori si affidano a noi, leggono con attenzione quello che scriviamo e si fidano di noi e del nostro giudizio, per questo è fondamentale essere sempre e comunque onesti!

Perciò quello che mi sento di dirvi è questo: se amate leggere e volete aprire un blog letterario, fatelo, gettatevi a capofitto in questa avventura perché non ve ne pentirete! Siate sempre voi stessi e mettete tutto il vostro amore per i libri in quello che fate e state certi che, inevitabilmente, verrete apprezzati per ciò che fate!Giovanna


Il consiglio che vorrei darvi è quello di cercare di essere originali! 
Per esempio, potreste scattare voi stessi le foto dei libri di cui vorreste parlare, oppure creare delle rubriche nuove seguendo i vostri interessi oppure impostare le recensioni seguendo un vostro stile personale. 

In tutto questo, la parola d’ordine è divertirsi , senza mai aver paura di esprimere il proprio parere, positivo o negativo che sia, e cercando sempre di mantenere la propria identità. Leggete ciò che vi piace: leggere è una passione che non deve mai diventare un dovere!

Un’altra cosa da non sottovalutare è l’utilizzo dei Social network: Facebook, Twitter, Instagram ecc. sono utilissimi per rimanere aggiornati sulle ultime notizie dal mondo editoria e per conoscere lettori come voi. In questo modo potrete far conoscere il vostro blog e ampliare il vostro pubblico, ma soprattutto conoscere persone animate dalla vostra stessa passione e con le quali poter stringere bellissime amicizie!Lily



Inizio dando un consiglio ai neo-blogger, a coloro che aprono un blog e si domandano 'ma come accipicchia faccio a far conoscere il mio angolino alle persone?' Lasciate che vi dica che ci siamo passati tutti quanti e persino io ho chiesto aiuto inizialmente! Vi consiglio di essere attivi sugli altri blog, di commentare i loro post e soprattutto di chiedere Affiliazioni, che sono importantissime! Createvi una pagina facebook e twitter che userete solo ed esclusivamente per il blog, così inizierete ad avere una schiera di seguaci anche lì! Vi avverto che i commenti e le adesioni al blog non arriveranno subitissimo, ci vuole tempo e dovete essere molto pazienti - non gettate assolutamente la spugna!

Anche se non è una cosa a cui molti danno peso, vi consiglio anche di curare la parte grafica del blog. Se mi capita di entrare in un nuovo blog ben curato, con la grafica carina e ben fatta, mi viene voglia di passarci del tempo in quanto mi sento a mio agio, questo accade un po' meno se la grafica è trascurata o mal fatta.

Anche se già altre blogger lo hanno detto, vi consiglio di scegliere voi stessi le letture di cui parlerete sul blog; agli inizi se una casa editrice o un autore emergente vi chiede di recensire un libro difficilmente rifiuterete, ma se vi sentite quasi 'obbligati' ad affrontare una lettura, questa potrebbe risultare pesante per voi e alla fine potrebbe non piacervi. Vi consiglio quindi di essere voi stessi e di parlare di ciò che amate realmente. Ambra

10 commenti:

  1. interessanti e utili consigli!;)

    RispondiElimina
  2. Grazie per questi consigli. per quel che riguarda la grafica non tutti sono dei maestri come voi, ma cercherò di seguire i vostri suggerimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nancy, felice che ti siano d'aiuto ^^ Ahah guarda con il tempo lavorare alla grafica risulta sempre più semplice, ma all'inizio è più che normale combinare dei pasticci, dovresti vedere i miei primi loghi xD

      Elimina
  3. Sempre utili questi consigli! Soprattutto alle novelline come me!

    RispondiElimina
  4. Consigli preziosissimi! Grazie grazie a tutte, uniamoci novelline! Vi aspetto io vengo subito a trovarvi ;)

    RispondiElimina
  5. Ho letto con vivo interesse i preziosi consigli, l'importante è leggere e recensire ciò che ci piace realmente senza alcuna costrizione :)

    RispondiElimina
  6. Questa rubrica è davvero utile, grazie! ^^

    RispondiElimina
  7. Mi piace questa rubrica, io sono attiva sul blog da più di un anno circa, sono sempre a caccia di consigli! Grazie :)

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)