Recensione La Foresta degli Amori Perduti Carrie Ryan

Titolo: La Foresta degli Amori Perduti
Autore: Carrie Ryan
Editore: Fanucci
Pagine:320
Prezzo: 16,00 euro
Uscita: 20 gennaio 2011
Trama:
Nel mondo di Mary ci sono delle semplici verità. La Congregazione delle Sorelle sa sempre cos’è meglio. I Guardiani proteggono e servono. Gli Sconsacrati non cederanno mai. E bisogna sempre sorvegliare il recinto che circonda il villaggio. Il recinto che protegge il villaggio dalla Foresta degli amori perduti e da coloro che la abitano, gli Sconsacrati. Ma poco a poco le verità di Mary crolleranno. Imparerà cose che non avrebbe mai voluto sapere sulle Sorelle e sui loro segreti, sui Guardiani e sul loro potere. E quando il recinto verrà aperto e il suo mondo cadrà nel caos, conoscerà gli Sconsacrati e il loro mistero. Dovrà scegliere tra il villaggio e il proprio futuro, tra colui che ama, Travis, e chi è innamorato di lei, Harry, il fratello maggiore di Travis. E dovrà affrontare la verità sulla Foresta degli amori perduti e sul destino di sua madre, sparita anni prima. Può esserci vita al di fuori di un mondo circondato da così tanta desolazione? Si può continuare ad amare in una situazione di continuo pericolo?


La foresta degli amori perduti è stato il mio primo romanzo sugli zombie.Sinceramente quando l'ho iniziato non avevo neanche letto la trama.Mi sono semplicemente ritrovata con questo libro tra le mani,regalato da un amica,e ho cominciato a leggerlo ignara del suo contenuto.
E avrei tanto voluto non leggerlo affatto.
Innanzitutto il titolo:La foresta degli amori perduti?
Fa pensare più a un romanzo rosa,(del tipo harmony)che a un libro fantasy!
Non riesco ancora a capire perchè non abbiano lasciato il titolo originale,The Forest of Hands and Teeth!
E' vero che tradotto in italiano è un pò bruttino,"la foresta delle mani e dei denti",ma almeno è più inerente all'argomento,inoltre avrebbero potuto non tradurlo affatto!
Per non parlare della copertina,che,come il titolo,non ha niente a che vedere con il libro.
Ma passiamo al contenuto,che forse è anche peggio dell'aspetto.
Una protagonista odiosa,una trama appena uscita da un incrocio tra i film The village e Io sono leggenda,personaggi incoerenti,zombie disgustosi che non riescono nemmeno a oltrepassare una semplice rete metallica,e poi tante tante domande.Ma nessuna risposta.
Mary è testarda ed egocentrica,farà di tutto per raggiungere il suo tanto agognato oceano,è cosi fastidiosa che in certi punti ho sperato addirittura che morisse.
Purtroppo,malgrado le mie speranze e le mie piccole preghierine mentali,l'autrice ha deciso di eliminare altri personaggi(i miei preferiti,per essere precisi).
Ribadisco il fatto che per tutto il libro Carrie Ryan non si preoccupa di darci nemmeno una risposta,
una spiegazione,un indizio che ci faccia capire il perchè di determinate cose.Niente.Neanche alla fine.
Possiamo solo intuire cos'è successo,ma non ne abbiamo la certezza.
Sicuramente questo romanzo non è completamente disastroso,anzi,l'idea di base è abbastanza interessante(tralasciando il fatto che è stata scopiazzata da vari film),però è stata sviluppata male,e di certo tutti gli enigmi dell'autrice non hanno aiutato.
Se c'era qualcos'altro di positivo nel libro,io non l'ho trovato.
2 stelline,non mi è piaciuto per niente.



6 commenti

  1. Ohhh... pensa che sono stata attratta da questo libro per la copertina e per il titolo... La tua recensione mi ha aperto parecchio gli occhi, anche se resto curiosa :)

    RispondiElimina
  2. anch'io sono stata attrata della copertina ... però 2 stelline ... è meglio non leggere.

    RispondiElimina
  3. Peccato...dalla trama sembrava interessante, ma data la tua valutazione meglio lasciar perdere!!

    RispondiElimina
  4. cavoli e dire che mi attirava questo libro all'inizio! ma sinceramente non avrei mai pensato che trattasse anche di zombie!meno male che non l'ho comprato!

    RispondiElimina
  5. volevo farti sapere che ho apprezzato molto la tua sincerità...non tutte dicono sempre quello che pensano realmento su un libro letto...quindi grazie...almeno non mi comprerò questo libro e non sprecherò i miei soldi! Un'altra cosa che condivido pienamente è che penso che molte volte dovrebbero lasciare i titoli originali e non tradurli in modi assurdi!! Anche le copertine dovrebbero avere un senso ed essere legate alla trama!!!

    RispondiElimina
  6. Grazie newmoon330!Ci tengo molto a dire ciò che penso sempre, anche perché non trovo giusto ingannare i lettori con falsi giudizi solo per ingraziarsi autrici ed editori =)

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)