Recensione The Cruel Prince di Holly Black


Holly Black è negli ultimi anni diventata una garanzia per me. Ho amato più o meno ogni suo libro e The Cruel Prince non fa eccezione. Si tratta di una lettura abbastanza unica nel suo genere: una storia dark, colma di twists e colpi di scena che non ti aspetti e con personaggi di cui non puoi fare a meno di entrare in sintonia. 


The Cruel Prince è la storia di Jude, una ragazza umana che da bambina assiste all'uccisione dei suoi genitori da un essere fatato. Jude viene portata insieme alle sue due sorelle nella corte Faerie, dove cresce e impara a sopravvivere nonostante la sua presenza non venga vista di buon occhio dalla maggior parte delle fate. All'inizio del libro Jude ha diciassette anni, ed è stanca di essere trattata come se non appartenesse alla corte, stanca di essere derisa e presa di mira dai suoi coetanei immortali. Nel frattempo, una guerra civile sta per scoppiare nel mondo fatato, e Jude potrebbe essere l'unica in grado di fermarla. 

“What could I become if I stopped worrying about death, about pain, about anything? If I stopped trying to belong? Instead of being afraid, I could become something to fear.” 

Jude è un personaggio un po' controverso. Sin dall'inizio del libro è spinta dal desiderio di vendicarsi e mostrare a tutte le fate quanto lei valga, mostrare che la ragazza umana, mortale ed estremamente fragile si è trasformata negli anni ed è diventata forte e spietata. Jude desidera avere potere sulle fate ed è pronta a fare qualsiasi cosa per ottenerlo, che sia uccidere o mentire alla sua famiglia. Indubbiamente questo la pone in una sorta di aria grigia, il che rende Jude un personaggio interessante, complesso e vivo agli occhi del lettore, che non può fare a meno di comprendere le sue ragioni e sperare che riesca nel suo obiettivo. 

“Nice things don’t happen in storybooks. Or when they do happen, something bad happens next. Because otherwise the story would be boring, and no one would read it.” 

La lettura di The Cruel Prince scorre veloce. Molte cose accadono in questo primo volume, ma nonostante questo la Black non affretta mai troppo la trama, dando spazio anche a passaggi dedicati al mondo Faerie, alle sue tradizioni e costumi (cosa che non mi è dispiaciuta affatto). Inoltre ho apprezzato il crossover con alcuni personaggi di Nel profondo della foresta (i due libri sono ambientati infatti nello stesso universo). 

“There is a pleasure in being with them. Taking what we wish, indulging in every terrible thought. There’s safety in being awful.” 

The Cruel Prince è un libro che appassiona e affascina. La trama è piena di intrighi, segreti, sorprese e tanta azione. Il tutto viene accompagnato dalla bellissima scrittura della Black che sembra migliorare sempre di più. 4.5 stelline!

4 commenti

  1. Ciao! Sono davvero contenta che questo libro ti sia piaciuto! Io spero di riuscire a leggerlo presto, anche se non ho delle aspettative altissime, perché con l'autrice ho un rapporto particolare, mi piace molto, ma i suoi libri sui fae non mi fanno impazzire, anche se sembrano essere i suoi preferiti. Però sono molto curiosa e alla fine so che lo leggerò, appena riuscirò ad incastrarlo nelle mie mille mila letture arretrate!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dei suoi libri sulle fate ho letto solo questo e Nel profondo della foresta, la sua prima serie per quanto sia acclamata non mi ispira troppo!Dai spero ti piaccia ^^

      Elimina
  2. Ciao Juliette, Anche io ho adorato questo libro! Devo dire che ho trovato la prima parte molto lenta, ma i climax finali e il world-building mi hanno convinto. Non vedo l'ora di leggere i seguiti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela, felice che ti sia piaciuto!Anch'io sono curiosissima di sapere cosa succederà *__*

      Elimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)

Featured Slider