Recensione For Darkness Shows the Stars Diana Peterfreund

Buongiorno, lettori!Come vi avevo anticipato qualche giorno fa, oggi vi parlo del libro For Darkness Shows the Stars di Diana Peterfreund, una rivisitazione di Persuasione della Austen in chiave distopica/sci-fi!
Premetto che non ho letto Persuasione (imperdonabile, lo so) e che conoscevo la storia solo in linee generali, ma nonostante ciò non ho potuto fare a meno di amare il libro della Peterfreund!Prima di For Darkness shows the stars avevo letto la novella prequel Among the Nameless Stars, che ho adorato e di cui vi lascio un breve parere all'interno della recensione!


Titolo: For Darkness Shows the Stars
Autore: Diana Peterfreund
Editore: Balzer + Bray
Pagine: 402
Trama:
Sono ormai diverse generazioni da quando un esperimento genetico andato male ha causato la Riduzione, decimando l'umanità e dando origine ad una nobiltà "Luddita" che ha bandito maggior parte della tecnologia..Elliot North ha sempre saputo qual'era il suo posto nel mondo...Quattro anni fa si rifiutò di fuggire con il suo amore d'infanzia, il servo Kai, scegliendo l'obbedienza alla sua famiglia rispetto all'amore.Da allora il mondo è cambiato: una nuova classe di Post-Ridotti ha riavviato la ruota del progresso e la proprietà di Elliot sta naufragando, costringendola ad affittare i suoi terreni alla misteriosa Cloud Fleet, un gruppo di costruttori navali, che include un famoso esploratore, il Capitano Malakai Wentforth, un quasi irriconoscibile Kai...E, mentre Elliot si chiede se questa potrebbe essere la loro seconda chance, Kai sembra determinato a mostrare ad Elliot esattamente a cosa lei ha rinunciato quando lo ha lasciato andare...Ma Elliot scopre ben presto che il suo vecchio amico nasconde un segreto, un segreto che potrebbe cambiare la loro società, o metterla in ginocchio. E, ancora una volta, Elliot è di fronte a una scelta: aggrapparsi a ciò in cui ha sempre creduto, o rischiare la sorte con l'unico ragazzo che abbia mai amato, anche se l'ha perso per sempre...



Chiunque frequenti spesso questo blog sa quanto ami le rivisitazioni e i retellings. Questo tipo di storie ha semplicemente qualcosa di speciale, qualcosa che non manca di catturarmi ogni volta e che riesco a trovare anche nelle letture peggiori.
Questa, tuttavia, è la prima volta che incontro un retelling di una storia che non ho letto. Ammetto che, fino a quando non ne ho cercato la trama, non sapevo nemmeno che For Darkness Shows the stars fosse ispirato a Persuasione. Il titolo cosi poetico, i pareri letti in giro e la cover semplicemente meravigliosa avevano già fatto si che il libro entrasse nella mia wishlist. Quando ho scoperto che si trattava di una rivisitazione avevo pensato di leggere prima il libro della Austen, ma dopo essermi ritrovata tra le mani la novella prequel non ho resistito e ho finito per leggere e adorare sia la novella che il libro in sé.

Questo libro si ispira si ad un classico, in questo caso ad uno dei classici più famosi e più amati della storia, nonostante ciò però assume tratti unici ed originali che non vanno a togliere nulla alla storia di base, ma che al contrario la arricchiscono rendendo For Darkness Shows the Stars molto più di una semplice rivisitazione. 

In un futuro non precisato in cui un esperimento genetico ha decimato gran parte della popolazione, la società è divisa in due classi ben distinte. I Ludditi, i grandi proprietari terrieri che possiedono la maggior parte delle richezze, e i Ridotti che, pagando le conseguenze degli esperimenti genetici, hanno ora capacità mentali limitate e che quindi lavorano per i Ludditi. Tuttavia negli ultimi decenni si è sviluppata una nuova classe sociale, quella dei Post-ridotti, figli di Ridotti che però presentano le stesse facoltà mentali dei Ludditi.
Elliot North è un membro della classe dei Ludditi, e sin da piccola è abituata a prendersi cura della tenuta di famiglia e dei Ridotti che lavorano per suo padre. Quando i North affittano parte della loro proprietà ad un gruppo di esploratori, Elliot non si sarebbe mai aspettata di ritrovarsi davanti il Capitano Wentworth, che si rivela essere non altri che Kai.
Across a Star-Swept Sea (For Darkness Shows the Stars, #2)Kai è un Post-ridotto che lavorava nella tenuta dei North e grande amico d'infanzia di Elliot. Quando, quattro anni prima, Kai ha deciso di lasciare i North per scoprire cosa c'è fuori la tenuta, il cuore di Elliot si è spezzato, perché lei non ha potuto seguirlo.
Adesso Kai è quasi irriconoscibile, e nasconde un segreto che potrebbe causare la distruzione di tutto ciò in cui Elliot ha sempre creduto, un segreto che la costringe ancora una volta a scegliere tra il cuore e il dovere.

Le vecchie poesie dicevano che gli amanti sono fatti per l'un l'altro. Ma ciò non era vero per Kai ed Elliot. Loro non erano fatti per l'un l'altro-al contrario. Ma erano cresciuti insieme, loro due, fino a che non erano diventati come due alberi dello stesso tronco, insieme più forti di quanto avrebbero potuto essere da soli.

For Darkness Shows the Stars è un libro distopico ma, come al classico da cui prende ispirazione, è prima di tutto una storia d'amore. Per quanto gli elementi distopici e sci-fi siano interessanti e ben costruiti, il libro si concentra principalmente sul rapporto tra i due protagonisti, sui due ruoli che essi rivestono all'interno della società e sul percorso di crescita che Elliot compie durante il libro. 

Elliot è una delle eroine migliori che abbia incontrato negli ultimi tempi. E' stata costretta a rinunciare al suo unico vero amore per proteggere il suo mondo e le persone a cui tiene, ma cosi facendo il suo cuore si è ridotto in mille pezzi e, dopo quattro anni, non è ancora guarito del tutto. Il dubbio di aver fatto o meno la scelta giusta non fa che tormentarla, ma nonostante questo continua a prendersi cura della tenuta di famiglia e dei loro dipendenti Ridotti. Quando Kai ritorna alla tenuta, Elliot deve affrontare di nuovo le conseguenze della sua scelta, ritrovandosi davanti a ciò che avrebbe potuto avere se solo le cose fossero state diverse.
Ho trovato Elliot una ragazza estremamente forte, trova il coraggio di andare avanti anche quando dentro di sé sta morendo, e anche se a volte rimpiange la sua scelta, sa che non avrebbe potuto fare altrimenti e non si lascia cadere nella disperazione, al contrario fa di tutto per migliorare le cose attorno a lei. 

Il personaggio di Kai mi ha non poco sorpresa nelle prime pagine. Nella novella prequel, Among the Nameless Stars, che lo segue dopo la sua fuga dalla tenuta di Elliot per cercare fortuna altrove, avevo incontrato un Kai completamente diverso. 
Quattro anni l'hanno cambiato molto, ma anche se è riuscito nel suo intento di trovare un posto nel mondo fuori la tenuta e di avere un futuro migliore, il rancore che prova per Elliot non l'ha mai lasciato, e il dolore che la sua scelta gli ha provocato lo perseguita ancora. 

Non ho bisogno di conoscere la strada per sapere che tu sei alla fine di essa. La bussola di mio nonno potrà non funzionare, ma la mia si.

Il libro è uno stand-alone ed è privo di cliff-hangers. Tuttavia vi è un libro companion, Across a Star-Swept Sea, ambientato nello stesso mondo di For Darkness Shows the Stars ma che vede come protagonisti personaggi e ambientazioni diverse e che io leggerò sicuramente.




11 commenti

  1. Com'è che ogni volta che passo di qui mi lasci sempre con la voglia di mettere presto le mani su nuovi libri? XD
    Mi avevano accennato a questo libro giusto qualche giorno fa ma come te non sapevo si trattasse di una rivisitazione di Persuasione che *coff coff* non ho letto!
    Se ti ha tanto entusiasmata credo che farò salire il libro nella lista di priorità dei prossimi acquisti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah lo stesso succede a me quando passo su Down the rabbit hole, Nym xD Comunque dopo aver letto questo libro devo assolutamente recuperare Persuasione *__*

      Elimina
  2. Distopian + Austen ... OK ... Corro subito ad aggiungerlo tra i prossimi libri da leggere! (*-* la cover è bellissima!)

    RispondiElimina
  3. Sono contento ti sia piaciuto, è ancora oggi uno dei migliori libri che ho letto quest'anno! E anche io, come te, non ho letto Persuasione, ma mi sono ripromesso che una volta letto devo assolutamente rileggere questo splendido libro per cogliere tutte le sfumature :)
    Ieri inoltre mi è arrivato The scarlet pimpernel a cui è ispirata il companion (che avevo preso appena uscito xD) e appena finito leggerò senz'altro Across a star-swept sea :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di Across a star-swept sea sono decisa a leggere anch'io The Scarlet Pimpernel, spero di farcela entro settembre **

      Elimina
  4. Sembra carino :)
    Meno male che hai fatto un riassunto nella recensione, leggendo quella del libro non avevo capito niente, che cretina che sono -__-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah guarda le trame di Goodreads sono sempre confuse, nemmeno io capisco mai bene xD

      Elimina
  5. Non avevo idea fosse un retelling di Persuasione *____* che tra l'altro è uno dei miei preferiti della Austen *w*
    Beh, non posso non aggiungerlo immediatamente in wishlist!
    Grazie per la recensione Juliette ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se Persuasione è uno dei tuoi preferiti devi assolutamente leggerlo!Io devo assolutamente recuperare con Persuasione cosi da poter rileggerlo e coglierne tutte le sfumature *__*

      Elimina
  6. Amo Jane Austen e i suoi romanzi *_* e penso che Persuasione sia uno di quelli più riusciti! Se effettivamente "For darkness shows the stars" si rifà ad esso, dev'essere mio! *-*
    Grazie per avermelo fatto scoprire! ;)

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)