Recensione This is not a test Courtney Summers





Titolo: This is not a test
Autore: Courtney Summers
Pagine: 323
Trama:
E' la fine del mondo. Sei studenti si sono nascosti nel liceo di Cortege ma un riparo è di poco conforto quando i mort al di fuori non smettono di martellare le entrate. Un morso è tutto ciò che serve per uccidere una persona e farla diventare una mostruosa versione di se stesso. Per Sloane Price, non sembra cosi male. Sei mesi fa, il suo mondo è collassato e da allora, non è più riuscita a trovare una ragione per continuare. Ora sembra il momento perfetto per farla finita. Mentre Sloane aspetta che le barricate cedano, è costretta a guardare l'apocalisse attraverso gli occhi di cinque persone che vogliono vivere. Ma mentre i giorni passano, il desiderio di sopravvivenza cambia e presto il destino del gruppo è determinato da ciò che sta succedendo fuori. Quando tutto è perduto, a cosa puoi aggrapparti?

RECENSIONE:

This is not a test mi ha lasciato letteralmente senza parole. Sono passate quasi due settimane da quando ho terminato il libro, ma non sono ancora riuscita a trovare le parole giuste per descrivere una storia del genere.
This is not a test è uno di quei libri che, una volta iniziati, non riesci più a toglierti dalla testa, a cui continui a pensare e a ripensare anche dopo averli finiti, e che ti assorbono cosi tanto nella lettura che non puoi fare a meno di continuare a leggere e leggere fino a che non l’hai terminati.

Inizio dicendo che This is not a test non è un libro sugli zombie. E’ vero, parla anche di zombie, ma è molto molto più di questo.

L’inizio della storia è alquanto particolare. Sloane, la protagonista, è sul punto del suicidio. Dopo esser stata abbandonata dall’unica persona che le era rimasta, sua sorella Lily, e esser stata lasciata da sola con il padre, che picchia lei e Lily da anni, Sloane non riesce più ad andare avanti.

Fall for AnythingMa il giorno in cui decide di mettere fine alla sua vita accade qualcosa di terribile: la fine del mondo.
Gli zombie inondano tutte le città, e Sloane si ritrova sette giorni dopo ancora viva, al sicuro dai morti viventi e nascosta nella sua vecchia scuola insieme ad altri cinque ragazzi.
Ma dove sono gli altri sopravvissuti?Da dove arrivano gli zombie?Tutti i telefonini e le radio trasmettono continuamente lo stesso messaggio: Attention: this is not a test, this is not a test, this is not a test…

Come ho detto prima, questo libro è molto di più che una semplice storia sugli zombie. E’ una storia sulla sopravvivenza, ma nel profondo è anche una storia sulla voglia di vivere, sulla voglia di continuare a lottare perfino quando non c’è più niente per cui vale la pena combattere.
E i protagonisti del libro ne sono la prova. Sei adolescenti si ritrovano improvvisamente soli, isolati dal mondo esterno e da tutti gli altri ipotetici sopravvissuti. Ognuno ha una propria storia, ognuno ha perso una persona che amava, ma tutti sono decisi a sopravvivere. Tutti tranne Sloane.

Some Girls AreLei ha perso la voglia di vivere molto prima che gli zombie arrivassero, e adesso è completamente indifferente a tutto ciò che accade. Per lei il mondo è finito già da tempo, da quanto sua sorella l’ha lasciata.
Esprime tutti i suoi sentimenti ed emozioni tramite i ricordi e i vari flashback sparsi qua e là durante la lettura, ma è allo stesso tempo distaccata, lontana da ciò che succede nella scuola, come se la sua mente fosse già morta, ma il suo corpo si rifiutasse di morire con lei. E’ molto strano vedere il contrasto tra Sloane, che ormai non ha più niente da perdere, e gli altri ragazzi, che al contrario vogliono continuare a lottare per la sopravvivenza.


Gli zombie non rivestono un ruolo molto importante nella storia. Essendo la voce narrante Sloane, che si trova per la maggior parte del libro nella scuola, noi lettori riusciamo a vedere solo ciò che vede la protagonista, quindi sappiamo poco e niente sugli zombie o su ciò che ha causato la loro nascita.

Cracked Up To Be
Per quanto riguarda lo stile, devo dire che ho davvero amato il modo di scrivere dell’autrice. Nonostante la protagonista sia cosi particolare, riusciamo perfettamente a entrare in empatia con lei, a capirla e a percepire i suoi sentimenti. Direi che per certi versi il suo stile mi ha ricordato quello di Schegge di Me di Tahereh Mafi, libro che ho davvero adorato!

Altra cosa che mi è piaciuta molto sono stati i vari twist e colpi di scena che non mi aspettavo assolutamente. La Summers non ha nessuna paura di uccidere i personaggi a cui noi lettori ci affezioniamo di più!
Il finale è decisamente aperto, ed essendo, almeno per adesso, un libro autoconclusivo, una fine del genere mi ha sorpreso un po’, ma allo stesso tempo l’ho trovata anche perfetta per la storia!

4.5 stelline!

32 commenti:

  1. mi ispira tantissimo..una recensione davvero bella..mi hai convinta lo segno in WL:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!In effetti merita davvero di essere letto =)

      Elimina
  2. "This is not a test" l'avevo già adocchiato da tempo, e adesso la tua recensione mi fa venire ancora più voglia di leggerlo! ^_^

    RispondiElimina
  3. Mi hai incuriosita con la tua recensione. È uscito anche in Italia oppure si sa già se qualche casa editrice lo pubblicherà?

    RispondiElimina
  4. Mi intriga parecchio :)
    on una recensione così viene proprio voglia di leggerlo, lo segno in WL subito!

    RispondiElimina
  5. Bellissima recensione!
    Sono curiosa da morire!
    Spero lo pubblichino in Italia!

    RispondiElimina
  6. Uh *-* ma dove li scovi questi libri?! Ogni volta che pubblichi una recensione di un libro inedito da noi, sembra dannatamente bello *-*
    Mi hai davvero incuriosita, voglio leggerlo D:
    *Si Deny sogna pure chissà quando lo potrai leggere*
    Ok y__y me ne vado sconsolata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah questo l'ho trovato su una lista di Goodreads, e mi sono subito innamorata della cover *___*

      Elimina
  7. Volevo già questo libro da un pezzo e aspettavo tanto la tua recensione[: beh, è davvero stupenda e mi ha convinto a comprare This is Not a Test -avevo intenzione di fare a breve un ordine su Amazon e prenderó anche questo romanzo[:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sii non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi :D

      Elimina
  8. Recensione molto bella :) Adesso sono proprio curiosa di leggerlo!! Spero davvero che venga pubblicato anche in Italia!

    RispondiElimina
  9. wish list, wish list,tu che ti allunghi ogni giorno di più...
    Bellissima recensione

    RispondiElimina
  10. molto interessante davvero, un'eroina veramente particolare, mi piacerebbe molto leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, Sloane è una protagonista decisamente fuori dal comune =)

      Elimina
  11. Bellissima recensione!! Peccato che si debba aspettare un'eternità per leggere da noi tutti questi inediti libri stupendi...sempre che decidano di pubblicarli!! Intanto lo aggiungo in wishlist!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, dobbiamo sempre aspettare cosi tanto =(

      Elimina
  12. Lo voglio, lo voglio, lo voglio :')

    RispondiElimina
  13. bella review!!!
    proviamo a incrociare le dita per una pubblicazione italiana...!

    RispondiElimina
  14. Recensione molto interessante, questo libro finisce direttamente in cima alla wishlist!!! Spero tanto che anche in Italia decidano di pubblicarlo presto!

    RispondiElimina
  15. Sembra essere un libro molto bello, angosciante e triste ma anche pieno d'azione!!! Inoltre trovo molto interessante leggere un libro da un punto di vista così differente dai soliti, un punto di vista tragico ma anche realista...credo che accada spesso nelle persone con una vita come quella di sloane di non aver più voglia di vivere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è proprio per questo che il libro mi ha colpito cosi tanto =)

      Elimina
  16. Tutto quello che riesco a dire è: voglio leggerlo!
    Non mi aspettavo niente del genere, quando ho aperto la tua recensione.
    è da un po' che sogno un finale aperto, sopratutto nei romanzi di questo genere (desiderio di angoscia...Non sto bene, lo so -.-''). Chissà se arriverà in Italia...! Speriamo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono molto i finali aperti, e purtroppo non se ne trovano più tanti in giro!

      Elimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)