Recensione Crimson Bound Rosamund Hodge

Buongiorno, lettori!Scusatemi per l'assenza di questi giorni, in settimana sono iniziate le lezioni e sono abbastanza impegnative, in più tra treno e autobus torno a casa molto tardi, e ormai non tocco il pc da circa quattro giorni (sto scrivendo dal cellulare perfino quest'introduzione xD). Fortunatamente ho programmato tutti i post delle prossime settimane, quindi vi avviso già da ora che continuerò a pubblicare almeno tre volte a settimana :) Oggi vi parlo di Crimson Bound della Hodge, la stessa autrice di Cruel Beauty (Bellezza Crudele) che uscirà ad ottobre in Italia :)




Una ragazza, poco più che bambina, si inoltra nella foresta pensando di poter fuggire al mostro. Ma il mostro la trova, e la costringe a diventare un mostro a sua volta. Uccidi qualcuno in 24 ore e diventa come me, o muori. E Rachelle si ritrova ad uccidere, pur di sopravvivere. Tre anni dopo, lavora al servizio del reame come guerriera insieme agli altri bloodbound-creature, non più umane, costrette a scegliere tra l’omicidio e la morte-ma il richiamo della foresta, e del mostro che vive in essa, è più forte che mai. Rachelle negli anni ha conservato parte della sua umanità, ed è decisa a sconfiggere la foresta. Ma come uccidere qualcosa che è ormai diventato parte di lei?

L’anno scorso ho letto Cruel Beauty, retelling di La Bella e la Bestia, (che tra l’altro uscirà presto anche qui) e me ne sono completamente innamorata. La Hodge era riuscita a creare una storia complessa e intrigante, che finiva con l’avere molto poco in comune con la fiaba a cui si era ispirata, ma che non poteva fare a meno di conquistare. Una trama ricca e complessa, personaggi ben costruiti, mitologia unica e interessante, un finale soddisfacente che non dava spazio a possibili seguiti. Non sapevo bene cosa aspettarmi da Crimson Buond, ma per qualche strana ragione avevo la sensazione che non si sarebbe rivelato all’altezza di Cruel Beauty. E invece mi sbagliavo, perché con questo libro la Hodge ha dimostrato di avere un talento a dir poco unico per i retelling. 


Annunciata come rivisitazione di Cappuccetto Rosso, Crimson Bound è una storia di sacrificio, amore e redenzione che si distacca di tanto dalla fiaba da cui prende ispirazione. La trama è molto complessa, piena di colpi di scena e svolte inaspettate, e la mitologia che fa da sfondo alle vicende è unica e mai vista prima. L’ambientazione richiama la Francia medievale, e le descrizioni sono estremamente ricche e dettagliate, non è difficile immaginare quanto la Hodge abbia ricercato per rendere questo mondo il più realistico e credibile possibile.
I personaggi sono un altro elemento che ho particolarmente apprezzato. Non c’è un personaggio in tutta la narrazione che non sia ricco di sfumature e dimensioni, protagonista in primis. Rachelle odia ciò che è diventata, è divorata dai sensi di colpa per aver ucciso, ma ormai ha fatto la sua scelta, ha deciso di vivere ed è decisa a utilizzare la sua nuova natura per aiutare gli altri, è decisa sacrificarsi pur di fare la cosa giusta.

Crimson Bound è una lettura appassionante, complessa, interessante e originale. La consiglio a chi ha amato A Court of Thorns and Roses, The Sin Eater’s Daughter e ovviamente Cruel Beauty


Difficoltà lettura in lingua-Media-Non semplicissimo, perché ambientato in un mondo alternativo sulla linea di Il trono di ghiaccio e The Sin Eater’s Daughter, ma fattibile per chi ha un minimo di esperienza.

15 commenti

  1. Cruel Beauty mi è piaciuto, sono contenta che questo regga il confronto.
    Ora devo solo recuperarlo *^*

    RispondiElimina
  2. Ciao Juliette! Sono appena tornata sulla blogosfera dopo una pausa e mi fa davvero piacere tornare a visitare il tuo blog :)
    Non ho ancora letto Cruel Beauty (in realtà avevo iniziato ad ascoltare l'audiobook, ma poi non l'ho più continuato), però ho l'intenzione di farlo. L'unica cosa che mi frena è la recensione davvero negativa che ne ha fatto una Booktuber di cui mi fido. Ma comunque mi fido anche di molti pareri positivi che ho letto, quindi penso che prima o poi lo leggerò. Questo secondo volume forse mi intriga anche di più in realtà.. adoro la cover più di quella del primo, e il fatto che sia un retelling di Cappuccetto Rosso è interessante. Sarei curiosa poi di fare il paragone con Scarlet della Meyer, che leggerò presto.
    Bella recensione, comunque! E adoro le immagini che hai scelto *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi Giada, bentornata ^^ Guarda a me Crimson Bound è piaciuto anche di più, quindi se il primo non ti entusiasma inizia direttamente da questo. Scarlet io l'ho adorato *__*

      Elimina
  3. Devo recuperarlo, soprattutto perchè sottolinei la complessità dei personaggi, per me è fondamentale per apprezzare davvero un romanzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anch'io lo considero un elemento fondamentale, spero ti piaccia :)

      Elimina
  4. Mi hai incuriosita un sacco. Lo metto subito nella lista dei libri da prendere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se poi lo leggi Rosy :)

      Elimina
  5. Ho adorato Crimson bound *__* già adoro i retellings ma quando sono ben scritti, mi illumino proprio *^* Cruel beauty devo ancora leggerlo e penso che lo farò presto! Inoltre spero che l'autrice possa sfornarne altri **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice che ti sia piaciuto ^^ Si lo spero anch'io, le riescono fin troppo bene xD

      Elimina
  6. Cavoli mi ispira un casino *^* di sicuro leggerò Cruel beauty in italiano, dato che sta per arrivare anche da noi, e se quello mi piacerà farò un pensierino anche su questo anche se sono già convintissima di volerlo leggere :D
    Insomma, la trama è troppo troppo ispirante *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sii la trama è fantastica *__* Sono curiosa di conoscere il tuo parere su Cruel Beauty :)

      Elimina
  7. Mi fai venire sempre più voglia di leggere sia questo che Cruel Beauty, peccato che ora è iniziata la scuola e tutto il resto :/
    Spero di rifarmi durante il periodo natalizio :)

    RispondiElimina
  8. Bella recensione ^-^ onestamente non avevo mai letto la trama perché pensavo fosse il seguito di Bellezza crudele - che sto attendo con impazienza. Questo sembra davvero interessante! A questo punto spero che la Newton decida di tradurlo *-*

    RispondiElimina
  9. Ciao Juliette, non vedo l'ora di leggere Cruel beauty in versione italiana e anche questo retelling di Cappuccetto Rosso sembra davvero interessante specie le ambientazioni nella Francia Medievale *-*
    Bella recensione, complimenti! A presto Maria

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)