Recensione Nevermore Kelly Creagh






Titolo: Nevermore
Autore: Kelly Creagh
Editore: Atheneum Books for Young Reader
Trama:
La Cheerleader Isobel Lanley è inorridita quando viene abbinata con Varen Nethers per un progetto di Inglese, che è cosi ingiusto nel giorno della partita. Freddo e distaccato, sardonico e mordace, Varen rende chiaro che lui preferirebbe non avere niente a che fare con lei. Ma quando Isobel scopre il suo diario personale, non può far altro che dare un altro sguardo a quest'enigmatico ragazzo con i piercing.
Presto Isobel si ritrova ad accampare scuse per stare con Varen. Messa da parte dai suoi amici e dal suo ragazzo possessivo, Isobel si inoltra sempre più a fondo nel mondo onirico che Varen ha creato attraverso le pagina del suo diario, un reame dove le storie terrificanti di Edgar Allan Poe prendono vita.

RECENSIONE:

Ho impiegato quasi un mese per terminare Nevermore, mese nel quale non ho potuto fare a meno di intervallarne la lettura con altri libri più leggeri e meno lunghi.
Enshadowed (Nevermore, #2)Avrei davvero voluto amare questo libro, soprattutto perché adoro Poe e il fatto che l’autrice si sia ispirata alla sua vita e ai suoi lavori per Nevermore mi aveva incuriosito tantissimo, purtroppo però non è riuscita a creare una storia abbastanza realistica e appassionante capace di conquistarmi.

Isobel è la classica cheerleader bionda senza cervello, e quando viene abbinata dal suo professore con Varen, un ragazzo un po’ Goth e alternativo, per un progetto di Inglese, ne rimane sconvolta.
Anche il suo fidanzato, Brad, e le sue amiche, Alyssa e Nikki non ne rimangono entusiaste, e iniziano a tormentare Varen sempre più spesso e a fargli stupidi scherzi.
E questo è ciò che succede nelle prime 300/350 pagine.

Nelle ultime 100 pagine invece la trama inizia davvero a svilupparsi ed entriamo nel lato dark della storia. Isobel si sente sempre più attratta da Varen, e presto scoprirà che il ragazzo nasconde molti segreti e che lei rappresenta la sua unica possibilità di salvezza.

Isobel non mi è piaciuta per niente. Anche se non rispecchia esattamente il classico stereotipo di bionda cheerleader svampita, l’ho trovata decisamente troppo prevedibile.
The Nevermore Poe CollectionSi innamora quasi immediatamente di Varen, ancor prima di scoprire chi è veramente, quando invece lui la ignora o la tratta male. 
Inoltre è’ chiaro che Isobel non sopporta Brad e il modo in cui tratta le persone fin dalla prima pagina, quindi viene spontaneo chiedersi perché continua a stare con lui nonostante il suo pessimo carattere.

Alyssa e Nikki sono completamente insignificanti, mentre ho trovato Gwen, che è quella che diventerà la migliore amica di Isobel, forse l’unico personaggio di carattere. Il problema è che stata inserita nella storia perché serviva alla protagonista, e rappresenta chiaramente un solo espediente narrativo. Considerando l’ostilità di Alyssa e Nikki, Isobel non aveva nessuno con cui parlare o a cui scroccare un passaggio, cosi ecco che compare Gwen.
Dovrebbe fare la parte di migliore amica, ma in realtà sembra solo che Isobel la stia usando.
Altro personaggio che è stato inserito nella trama solo perché serviva alla protagonista è il suo fratellino Danny, che ha aiutato Isobel diverse volte a sgattaiolare fuori di casa.

Varen è l’unico personaggio che mi è piaciuto un po’, decisamente diverso dai soliti protagonisti maschili bellissimi e perfetti del genere. Molti hanno detto che la storia sarebbe stata decisamente più bella se fosse stata narrata dal suo punto di vista, e io non posso fare a meno di trovarmi d'accordo. Soprattutto nelle parti in cui lui si trova in questo mondo irreale, sarebbe stato davvero interessante scoprire come Varen affrontava la situazione, invece ne abbiamo una descrizione solo parziale da ciò che Isobel è riuscita a vedere. 

Nevermore (Nevermore, #1)Altra cosa che non ho particolarmente apprezzato è la mancanza di azione. Non che non succeda proprio niente, ma nel libro sono state inserite davvero troppe descrizioni, di cui la maggior parte non erano affatto necessarie e che hanno annullato tutta la suspence e la tensione dei momenti più dinamici.
In più Nevermore è davvero troppo lungo. Conta più di 500 pagine, 300 delle quali, come ho detto prima, ripetono praticamente le stesse cose. Mi sarebbe piaciuto sapere di più su Varen e sul lato paranormale della storia, che sul fidanzato di Isobel e dei litigi con il suo gruppetto di amici.

Ho comunque apprezzato il fatto che l’autrice si sia ispirata a Poe, ed è evidente che dietro alla sua storia c’è tantissimo lavoro di ricerca e studio. La sua idea era davvero geniale, ed è un vero peccato che non si sia rivelata cosi appassionante come speravo.

Il mio voto è di 2 stelline!Nevermore è un libro decisamente originale e diverso dai soliti YA, ma potrebbe non piacere a molti!

18 commenti

  1. caspita da quando seguo il blog credo sia la prima volta che vedo due stelline!!!! bhè ... ovviamente non tutti i libri riescono al meglio e bisogna essere onesti! grazie per la recensione
    silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh si in effetti mi sembra che l'ultima volta che ho dato due stelline è stato ad agosto per The Selection e Beautiful Disaster XD
      Nevemore si orienta più sulle 2.5, ma non ho comunque potuto dargli di più!

      Elimina
  2. La cosa che mi piace è che, nonostante tu abbia dato solo 2 stelline al libro e non ti sia piaciuto molto, trovi ugualmente dei lati positivi e non riesci mai ad essere cattiva verso l'autore o il libro in generale nelle tue recensioni. Continua sempre così!!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariki!Ma forse non hai ancora letto le mie recensioni di The Selection e Beautiful Disaster, lì sono abbastanza cattivella ;)

      Elimina
    2. Beh insomma...ho letto recensioni molto più cattive, fidati!!;) Alla fin fine le motivazioni per cui non ti sono piaciuti sono validissime!! A volte non ci sono lati positivi purtroppo!!xD

      Elimina
  3. cavolo..che peccato.eppure la recensione mi ha messo curiosità, nel senso l'idea di base non è male. dici di provarci? o è un farmi male?tra l'altro anch'io amo edgar alan poe..sono tra le mie prime letture (dopo l'infanzia)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh l'idea di Poe è sviluppata in modo interessante, il problema è che occupa solo 1/4 del libro!Puoi sempre provare a leggerlo in ebook ;)
      Comunque ho sentito di un altro libro ispirato a Poe, sempre YA, The Masque of the red death, che dalle recensioni che ho letto sembra essere fantastico!

      Elimina
  4. Mi dispiace che l'autrice non sia riuscita a sfruttare gli scritti di Poe. Mi viene in mente il paragone con la Condie. L'autrice di Matched ha reso il legame con le poesie di Dylan Thomas e di Alfred Tennyson speciale, quasi magico, ma soprattutto ha saputo sfruttare le loro opere al meglio. Per non parlare della coerenza. Sembra che i due autori abbiamo scritto quelle poesie apposta per la trilogia distopica della Condie!
    Ma ritornando a Nevermore, mi sembra proprio che non si possano assegnare più di due stelline, vista la mancanza di azione, la banalità del carattere dei personaggi, e lo sviluppo non proprio ben organizzato. E anche se non ho letto il libro, mi pare di capire che in generale ci sarebbe stato bisogno di un po' più di pepe nella storia. Sicuramente non rientrerà nei miei acquisti futuri.
    Comunque concordo con mariki, anche se il libro non era tra le tue letture migliori, sei riuscita a catturarne ugualmente alcuni lati positivi, quindi brava :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te ;) Anch'io ho pensato a Matched e alle poesie di Thomas e Tennyson, come hai detto tu sembrano fatte apposta per la storia di Cassia!In Nevermore questa magia non c'è purtroppo!

      Elimina
  5. Ok... non fa per me XD
    Peccato però la premessa era niente male!

    RispondiElimina
  6. Oddio!!! Io conosco questa copertina da un saaaacco di tempo! Solo che non sapevo di cosa parlasse il libro!
    Amo le storie di Poe <3
    Sicuramente proerò a leggerlo, vedrò se è così brutto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho evitato il libro per molto tempo proprio per la copertina, che non mi piace per niente!Poi ho letto una bellissima recensione al riguardo e ho deciso di dargli una possibilità =)

      Elimina
  7. Mi spiace ma le protagoniste bionde e stereotipate non fanno per me...mi rovinano la lettura del libro....senza contare lil colpo di fulmine, che scocca in ritardo, ma che scoppia comunque all'improvviso....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, l'autrice ha voluto posticiparlo cercando di farlo apparire spontaneo e graduale, quando invece è chiaro dalla prima pagina!

      Elimina
  8. Detta così non è particolarmente interessante...Anzi! LA cheerleeder prevedibile e senza cervello...Ugh! Poca azione e poca attenzione al paranormale...Magari potrebbe piacermi, ma ne dubito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, dalle recensioni che ho letto sembrava un capolavoro e invece si è dimostrato tutto il contrario!

      Elimina
  9. Peccato.. leggendo solo la trama, e prima della tua recensione, sembrava carino interessante, ma poi ha perso il suo fascino, io in un libri voglio azione e personaggi per niente prevedibili, credo che non sia il libro adatto per me!!
    Che poi se fosse stato un pò più breve, avrei tentato di leggerlo, ma 500 pagine di noia no!!!

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)