Tre libri letti e amati nelle ultime settimane



Buona domenica a tutti, lettori!Oggi vi parlo di tre libri che ho letto in questo mesetto di pausa dal blog, tutti molto diversi fra loro ma che ho finito per amare. Li conoscete?Li avete letti?Fatemi sapere nei commenti ^^




S I X    O F    C R O W S   L E I G H    B A R D U G O
"We are all someone's monster"

La Bardugo mi aveva già conquistata con Shadow & Bone e con le sue short stories, ma devo dire che ho apprezzato Six of Crows molto di più rispetto alla Grisha Trilogy. Sarà perché la scrittura dell'autrice è maturata nel tempo, o perché la trama è molto più originale rispetto a quella proposta nell'altra serie, ma per me la Bardugo ha fatto davvero un ottimo lavoro con questo libro. 

La storia è sempre ambientata nel mondo di Shadow & Bone, ma non è necessario aver letto la trilogia per iniziare Six of Crows (se non per qualche riferimento, le due serie sono completamente indipendenti fra loro). 
Il secondo e ultimo volume della serie, Crooked Kingdom, è uscito lo scorso settembre e, come anticipavo anche nell'ultimo post, sarà sicuramente una delle mie prossime letture!


T H E    W E I G H T   O F    F E A T H E R S   A N N A  M C L E M O R E 
"Tell me who you're with and I'll tell you who you are."

The Weight of Feathers faceva parte della lista dei 10 libri preferiti di 10 persone diverse, e mi è stato consigliato da Valy di Sparkle from Books. Sono molto felice di aver avuto l'occasione di leggerlo perché si tratta di uno degli young adults più belli che abbia letto negli ultimi tempi. 

The Weight of Feathers appartiene al genere del realismo magico, genere che amo, e vede come protagoniste due famiglie di artisti (acrobati itineranti) da sempre in competizione fra loro. Nel corso degli anni pregiudizi, incomprensioni e superstizioni hanno inasprito sempre di più il rapporto fra i Palomas e i Corbeaus  Ma cosa succede quando un ragazzo Corbeaus salva la vita a una ragazza Palomas?


L O S T   I N   T R A N S L A T  I  O N   E L L A   S A N D E R S

Lost in translation non è un vero e proprio libro, bensì  una raccolta di 52 parole che esprimono fatti, esperienze o emozioni intraducibili in altre lingue in una singola parola. Si tratta di parole appartenenti a diverse lingue: svedese, hindi, spagnolo, indonesiano, urdu e cosi via. Ogni parola è accompagnata da una breve descrizione che cerca di spiegare nel modo migliore possibile il suo significato.
Lost in translation è stata una lettura adorabile, che ti lascia riflettere su tutte quelle esperienze e sensazioni che non riesci a trasformare in parole compiute, ma per cui un nome c'è, almeno in alcune lingue.

Le mie parole preferite?
HIRAETH - “n. A homesickness for somewhere you cannot return to, the nostalgia and the grief for the lost places of your past, places that never were.”
BOKETTO - “n. Gazing vacantly into the distance without really thinking about anything specific.”
LUFTMENSCH - “n. Refers to someone who is a bit of a dreamer and literally means “air person.”
WABI-SABI - "Finding beauty in the imperfections, an acceptance of the cycle of life and death."





11 commenti

  1. Sembrano tutte ottime scelte, mi ispirano tantissimo! Sono difficili da leggere in lingua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lost in translation si legge con molta facilità, The weight of feathers ha una difficoltà media, mentre Six of Crows non te lo consiglierei se non hai molta esperienza di lettura in lingua ^^

      Elimina
  2. Lost in translation sembra meraviglioso ♥ E la parola Wabi-Sabi ha un significato spettacolare!

    RispondiElimina
  3. Six of Crows mi ispira tantissimo, puoi dirmi di più su cosa intendi per realismo magico in The Weight of Feathers?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che c'è qualche elemento magico inserito nella storia, che per il resto però è normalissima!Posso dirti che come genere siamo sulla scia di Ava Lavender e The Night Circus!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Ciao! :) Di questi tre ho letto solo quello della Bardugo, anche se punto il seguito da un po' e non sono ancora riuscita a leggerlo, sigh! Ma gli altri due sono in wish list e spero che arrivi presto il loro momento :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io con il fatto che il primo ha lasciato un po' tutto in sospeso sono davvero curiosa di sapere cosa succederà nel secondo xD

      Elimina
  6. Non so perché ma The weight of feathers mi fa pensare a Romeo e Giulietta: due famiglie rivali unite da due ragazzi innamorati, o almeno da quello che hai detto tu mi sembra così xD
    Lost in Translation mi sembra adorabile!Anche se mi sembrano libri abbastanza difficili D:
    Ps: sul mio blog è in atto un Giveaway. Se qualcuno di voi vuole partecipare (anche voi tra i commenti), mi farebbe molto piacere! http://tutteleparoledellamiavita.blogspot.com/2017/01/il-blog-compie-2-anni-blog-anniversary_29.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si come idea di base siamo lì xD Certo Simona passo con piacere ^^

      Elimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)