Recensione Cracked Up to be Courtney Summers

Buongiorno, lettori!In questo momento sono in viaggio verso Benevento, e a casa non avrò internet, quindi volevo avvertirvi che probabilmente sarò un po' più assente del solito xD Tornerò a Bologna agli inizi di gennaio, ma un modo per connettermi in qualche modo lo troverò. Il 1 gennaio poi il blog compie 4 anni (4 anni!!) e organizzerò sicuramente qualcosa di carino per festeggiare.
Intanto oggi vi lascio la recensione di Cracked Up to be della Summers. Poche settimane fa lo avevo inserito nella lista dei libri che non ero ancora riuscita a recensire, e sono felice di aver trovato il modo di parlarvene :)



Cracked Up to be è la classica storia della ragazza popolare caduta in disgrazia, ma la Summers la rende speciale a modo suo. 
Prima, Parker era la ragazza perfetta. Non c’era niente in cui non avesse successo-dalla scuola allo sport all’amore. Poi qualcosa di terribile è accaduto, qualcosa che Parker ha sepolto nella sua coscienza, ma che non è riuscita a dimenticare. E ci ha provato, a dimenticare. Alcol, pillole, e poi ancora alcol. Dopo un tentativo di suicidio, Parker è messa alle strette: o seguirà le regole, o sarà portata in un istituto e non potrà diplomarsi. E lasciare la scuola, la vita di prima, per Parker è essenziale: solo così potrà andare avanti. 
Intanto Parker cerca di dimostrare a tutti che no, non c’è niente di buono in lei, non c’è niente che possa essere salvato. Ma il nuovo ragazzo arrivato in città-insieme al suo ex e alla sua famiglia- non sembra pensarla così. Gentile, troppo gentile, quando tutti gli altri la ignorano. Deciso a conquistare Parker, anche dopo le decine di insulti che lei gli rivolge. Jake non ha nessuna intenzione di arrendersi, ed è ciò che spaventa Parker di più. Il suo obiettivo era allontanarsi da tutto e da tutti, non affrontare mai le conseguenze del suo passato e andare avanti, ma come farlo se c’è anche una sola persona nel pianeta che pensa che lei possa essere salvata?

Anche se Jake rappresenta una parte importante della storia, il romance (che comunque non è la classica storia d’amore) si trova sempre in secondo piano rispetto al percorso di Parker. Il rapporto tra i due è poi tutt’altro che perfetto. Si tratta più che altro di un inizio, è un legame fatto di attrazione e amicizia che potrebbe o non potrebbe trasformarsi in qualcosa di più, ma che aiuta Parker ad accettare il fatto che ha bisogno di affrontare il passato, prima di poter andare avanti.

Come sempre la Summers riesce a condurti nell’animo della protagonista sin dalla prima pagina. Il suo senso di colpa, la rabbia che prova, con se stessa e con il mondo, sono perfettamente tangibili e reali. Parker pensa di non avere il diritto di perdonarsi per ciò che ha fatto, e il suo comportamento non è altro che un modo per punirsi, ancora e ancora, perché niente sembra mai abbastanza.

Prima impari a vivere con i tuoi errori, meglio sarà per te. Non sei responsabile di tutto. Non puoi controllare come le cose vanno alla fine.

Ultima cosa, amo i finali creati dalla Summers. I suoi libri si concludono sempre in modo aperto-non sai come andranno le cose, non conosci i dettagli, ma sai che in un modo o nell’altro i personaggi troveranno ciò che stavano cercando. I suoi sono finali sempre pieni di speranza-svelano poco si, ma ti ritrovi ad apprezzarli proprio per questo.

Cracked Up to be è una storia intensa, che insegna tanto. Parker non solo impara a perdonare se stessa per gli errori passati, ma accetta anche che la perfezione è solo un’illusione, e che è inutile dedicare la propria vita a raggiungerla. Questo è il primo romanzo della Summers e, avendo letto i suoi lavori successivi, posso dire che non è il suo libro migliore, ma rimane una lettura stupenda, e non posso fare a meno di consigliarla.


Consigliato a chi ha letto e amato altro della Summers. Se non l’avete ancora fatto, cosa state aspettando?

Difficoltà lettura in lingua-bassa. L’ho trovato molto semplice (anche più semplice di All the Rage e Fall for Anything). Si legge poi molto velocemente, quindi consigliatissimo per inesperti ;)


6 commenti

  1. AMO leggere in lingua, sempre di più! E AMO trovare persone che parlano delle loro letture in inglese, proprio come te, Juliette! ♥ E poi tu riesci a rendere speciale ogni libro con le tue recensioni XD Non avevo mai sentito parlare di questo romanzo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh grazie mille Francy!Il libro te lo consiglio tanto, così come tutti gli altri titoli dell'autrice xD

      Elimina
  2. Questo libro mi ispira tantissimo grazie alla tua recensione *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non hai letto niente della summers questo è ottimo per iniziare! ;)

      Elimina
  3. Non lo conscevo, ma sembra davvero molto interessante *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti come contemporaneo è passato un po' inosservato, ma vale sicuramente la pena leggerlo ^^

      Elimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)