Mini-recensioni: Let It Snow, Le domande di Brian, Modern Monsters

Buongiorno, lettori!Alla fine sono riuscita a trovare un modo per accedere a internet (anche se per un'oretta al giorno), e visto che non volevo lasciare il blog vuoto tutta la settimana, per oggi ho pensato di proporvi tre mini-recensioni, tra le quali ho inserito anche la raccolta Let It Snow (so che di questo libro se ne è parlato ormai tantissimo, ma volevo farvi conoscere anche il mio parere). Ci sono poi due titoli che dovevo recensire da tantissimo: Le domande di Brian di David Nicholls (Starter for Ten), e Modern Monsters di Kelly York. Il primo molto carino (è pur sempre Nicholls), il secondo molto coinvolgente (anche se non la consiglio come lettura natalizia xD).
Me ne sono accorta solo alla fine, ma ho dato a tutti e tre i libri esattamente lo stesso voto xD


Let It SnowQuest'anno Let It snow è stata la mia unica lettura natalizia e anche se non mi ha conquistata del tutto, non posso nemmeno dire che non mi sia piaciuta. 
Probabilmente conoscerete già a grandi linee in cosa consiste questa raccolta, quindi salterò direttamente al mio parere. 
In ogni raccolta di storie c'è quella novella che trovi più bella delle altre, quella che ti piace ma da cui ti aspettavi un tantino di più, e quella che invece non ti convince dall'inizio alla fine. E questo è esattamente quello che è successo con le tre storie della Johnson, di Green e della Myracle. 
Non ho particolarmente amato i libri della Johnson, ma devo ammettere che con le novelle ci sa fare. The Jubilee Express è stata la mia preferita tra le tre storie. Una ragazza rimane bloccata in una cittadina in mezzo al nulla a causa di una bufera di neve, e da lì si snoda tutta una serie di eventi che la porta a riconsiderare la sua relazione con il ragazzo che pensava di amare. L'ho trovata una storia molto dolce e divertente, la protagonista è il classico personaggio sveglio e ironico che non puoi fare a meno di apprezzare. È vero, certe situazioni erano al limite del ridicolo, ma durante la lettura vieni semplicemente trascinato dagli eventi senza accorgerti di quanto questi possano essere irrealistici. 4 stelline!
Ammetto invece di essere rimasta un po' delusa da A Cheertastic Christmas Miracle. Sarà che da John Green mi aspettavo qualcosina in più, ma in generale l'ho trovata una storia si carina, si scritta bene, ma non così appassionante. La prima parte è stata un po' lenta e in realtà le scene che mi sono piaciute di più sono proprio le ultime. 3 stelline!
L'ultima novella, The Saint Patron of Pigs, è stata invece quella che mi è piaciuta di meno. L'idea di base, una ragazza egocentrica che si rende conto degli errori commessi e matura, il tutto a causa di una serie di eventi dallo sfondo natalizio, non era affatto male. Il problema è che la protagonista non è riuscita proprio a conquistarmi, nemmeno quando inizia a comprendere che il modo in cui si comporta è sbagliato e decide di fare qualcosa a riguardo. L'intera faccenda del maialino però l'ho trovata carinissima. 2,5 stelline!
Voto complessivo: 3,5 stelline
Difficoltà in lingua-bassa. Il fatto che sia una raccolta di short stories poi rende il libro molto adatto per principianti ^^



Starter for Ten
Starter for ten è (in Italia, Le Domande di Brian) il primo libro di David Nicholls, autore che, prima col bellissimo Un giorno, e poi con il più recente Noi, si è ormai fatto strada nella lista dei miei scrittori preferiti.Ero curiosa di leggere Starter for Ten, nonostante i pareri contrastanti, perché si trattava pur sempre di Nicholls, e perché ormai sono decisa a leggere tutti i suoi libri. E alla fine non mi ha esattamente deluso, ma non l’ho nemmeno amato come avrei voluto. In breve, si tratta di un libro lontanissimo sia da Noi che da Un Giorno, e che probabilmente deluderà i lettori che hanno amato i suoi ultimi lavori, perché leggendolo non si può fare a meno di paragonarlo all’uno o l’altro titolo-entrambi nettamente migliori di Starter for Ten.
Questo non significa che il libro non mi sia piaciuto, anzi. È una storia molto carina, che si legge velocemente e che diverte, ma a cui manca semplicemente quel qualcosa in più presente invece negli altri libri di Nicholls. 
La trama si incentra su un ragazzo alle prese col primo anno di college: Brian è disposto a tutto pur di rendere la sua esperienza universitaria perfetta. I suoi obiettivi?Far parte del team di un famoso show televisivo dedicato agli studenti, conquistare la ragazza dei suoi sogni, unirsi a decine di club e società. Ma tante cose possono andare storte, e l’anno si rivelerà completamente diverso da ciò che Brian si aspettava.

Come ho detto la storia è molto carina, ho apprezzato il modo in cui Nicholls ha sviluppato la trama e anche il finale mi è piaciuto abbastanza. Ma se c’è una cosa che mi ha dato fastidio sono le troppe situazioni inverosimili, quasi forzate, di cui è protagonista Brian. È difficile pensare che un personaggio cosi imbranato, goffo e ingenuo, possa esistere anche nella realtà. 
Starter for ten è dunque nel complesso un buon libro, ma se sono sicura che Noi, farà parte dei preferiti dell’anno, Starter for Ten rimarrà qualche gradino più in basso, e troverà il suo posto tra le letture piacevoli, ma non speciali. 
Difficoltà in lingua-alta. Lo stile in sé non è difficile, ma lo slang inglese non è affatto semplice da capire, quindi non la consiglio affatto come prima lettura!


Modern Monsters
Modern Monsters è una storia di stupro raccontata dal punto di vista del ragazzo accusato come responsabile. Quando l’ho visto ho subito pensato che sarebbe stato un libro interessante da leggere. E che dire, non l’ho trovata una lettura perfetta, e non l’ho nemmeno particolarmente amata, ma nel complesso mi è piaciuta. L’argomento affrontato poi è difficile e intenso e l’autrice è riuscita a trattarlo, molto bene, oltre da una prospettiva mai vista prima. 
Vic è il classico bravo ragazzo della porta accanto. Timido, riservato, solitario. Non penseresti mai che sarebbe capace di marinare la scuola, tanto meno di violentare una ragazza ubriaca a una festa. E poi la polizia si presenta davanti alla sua porta di casa, e compare una foto che lo mostra con la vittima, ed ecco che per tutti diventa un mostro e improvvisamente nemmeno sua madre riesce più a guardarlo negli occhi. Vic è innocente, ma non può provarlo, a meno che non trova il vero colpevole.
L’intera storia si concentra sulla ricerca del ragazzo che ha violentato Callie Wheeler, ricerca che si intreccia a problemi familiari di Vic e un legame con un’amica di Callie che potrebbe trasformarsi in qualcosa di più. 
Modern Monsters si legge in mezza giornata, ha un ritmo veloce e incalzante e cattura il lettore sin dalla prima pagina. Non è di certo paragonabile a titoli come All the rage o Speak, ma nel complesso si è rivelata una lettura interessante e terrò sicuramente d’occhio l’autrice se mai scriverà altri libri.

Difficoltà in lingua-bassa. Il linguaggio è molto semplice e in generale il libro si legge velocemente.

5 commenti

  1. Letto solo Nicholls, che mi è piaciuto ma meno del solito.
    M'ispira il primo, ma non troppo. :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Juliette! Sono appena reduce dal GDL su Let it snow organizzata da Mel, Mys e Giò. Aaah, finalmente qualcuno che condivide la mia adorazione per il primo racconto, di cui ho fatto persino un post a parte (talmente ero ispirata!). Hai detto bene. Ci sono delle situazioni assurde ma non te ne accorgi nemmeno perché si è entrati troppo nella storia ed è bella quella sensazione di perdita della cognizione del mondo reale :D

    RispondiElimina
  3. Non so perché ma Let it snow, non mi ha mai ispirata molto, ma non posso non leggere niente a sfondo natalizio, magari potrebbe essere carina come lettura leggera e senza pretese.
    Invece non conoscevo David Nicholls, proverò a leggere qualcosa di suo, ma a questo punto partirò da Un giorno, dato che in questo libro sembra essere un po' sottotono ^_^

    Buone feste Juliette!!!

    RispondiElimina
  4. link m88 mới nhất khi bị chặn. Cập nhật liên tục những 12bet.com moi nhat tại Việt Nam. Cách vào m88 mới nhất năm 2015 đảm bảo không chặn. link vao fun88 moi nhat vào được 100%, cung cấp thông tin đầy đủ nhất về M88. Cá độ bóng đá và game casino online.

    RispondiElimina
  5. Hiện nay, cha mẹ rất quan tâm tới việc rèn luyện học kỹ năng sống cho bé. Vì vậy các khóa học kỹ năng sống cho trẻ được mở ra rất nhiều với sự đa dạng và phong phú về phương pháp dạy, giáo trình dạy...
    Vậy đâu là các yếu tố cơ bản của một khóa học kỹ năng sống cho trẻ có hiệu quả mà cha mẹ nên chú ý? Cơ sở vật chất như phòng học (bàn ghế, ánh sáng, đồ vật trang trí trong phòng...)
    Cha mẹ nên cho con tham gia các câu lạc bộ kỹ năng sống ngay từ khi còn nhỏ.

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)