Recensione Some Quiet Place Kelsey Sutton

Come vi avevo promesso, ecco la recensione di Some Quiet Place, un libro a dir poco fantastico che consiglio di leggere davvero a tutti, difficilmente vi deluderà!
Ci ho messo un pò a scriverne la recensione perché non avevo idea di come rendere giustizia a un libro cosi speciale (rispetto alle mie solite recensioni infatti è anche un pochino più corta), ma spero di avervi invogliato a dargli una possibilità ;)


Some Quiet Place
Titolo: Some Quiet Place
Autore: Kelsey Sutton
Editore: Flux
Data di uscita (USA):  8 luglio 2013
Trama (tradotta da me)
Elizabeth Caldwell non sente le emozioni...le vede. Desiderio, Vergogna e Coraggio si materializzano attorno ai suoi compagni, Furia e Risentimento appaiono nella sua casa. Hanno tutti rinunciato con Elizabeth perché non soccombe al loro tocco. Tutti, tranne uno, Fear. E' affascinato da lei, e vuole capire disperatamente l'incidente che ha cambiato la vita di Elizabeth per sempre. Elizabeth e Fear sentono che la chiave del suo passato è nascosta nei sogni che Elizabeth ha trasformato uno dopo l'altro in dipinti. Ma un'oscura minaccia ha iniziato a perseguitarla, ed Elizabeth riesce a malapena ad evitare la sua famiglia per cercare di scoprire la verità su se stessa. Quando arriverà il momento, sarà capace di affidarsi a Fear per salvarsi?


RECENSIONE:

Some Quiet Place è stata una lettura speciale, fuori dall'ordinario e diversa da qualsiasi altro libro abbia letto finora. Finalmente incontro un'autrice capace di uscire dagli schemi, che propone elementi nuovi e mai visti prima e che riesce a sorprendermi pagina dopo pagina con uno stile particolare e poetico e una storia che prende forma in modo magnifico.


Non so cosa vuol dire sentire. 
Non ho il lusso delle persone intorno a me. Non posso piangere. Non posso provare passione. Non posso rannicchiarmi terrorizzata. Non posso essere felice. Non veramente. Sono diventata brava all'arte di fingere. L'unica sensazione di cui sono capace-non un Emozione ma qualcosa di fisico-è una sorta di..vuoto che sta sempre lì.

Da bambina Elizabeth Caldwell ha avuto un terribile incidente, del quale non ricorda niente ma che l'ha cambiata profondamente. Da allora infatti Elizabeth non prova nulla, letteralmente. Non prova gioia, rabbia, dolore, disperazione. L'unica cosa che sente dentro di lei è una sorta di vuoto che cattura tutte le emozioni ancor prima che Elizabeth possa provarle. Col tempo ha imparato a fingere di provare emozioni e a sembrare quasi normale, ma viene comunque considerata troppo strana dai suoi compagni di scuola, che non fanno che tormentarla, un'estranea da sua madre, che non la considera nemmeno sua figlia e pazza da suo padre, che non perde occasione di sfogare la sua rabbia su di lei. L'unica amica che ha e che le vuole bene nonostante tutto è Maggie, che però sta lentamente morendo di cancro. 

Dove dovrebbe esserci rimorso, pentimento, desiderio, dolore, c'è, ovviamente, solo me. Il buco nero, le tele bianche, la stanza vuota.

Ma l'incidente le ha anche dato l'abilità di vedere il piano degli Elementi e delle Emozioni, che, personificati in forma umana, si materializzano accanto agli uomini influenzandoli con un tocco. Elizabeth, sebbene possa vederli continuamente attorno ai suoi familiari e compagni, non ne è affetta in nessuna maniera, nonostante i vari tentativi da parte delle Emozioni di farle provare qualcosa. Ormai sembrano aver tutti rinunciato, ma Fear, la Paura, vuole scoprire a tutti i costi cosa l'ha cambiata ed è deciso ad aiutarla.
I sogni, o meglio incubi, che la tormentano sembrano avere qualcosa a che fare con l'incidente, ma per scoprirlo Elizabeth deve essere disposta a fidarsi di Fear e Joshua, un compagno di scuola che ha da sempre una cotta per lei e che, secondo Coraggio, la aiuterà alla fine di tutto.

Le persone sono complesse. Vogliono sentire la verità, ma vogliono anche che tu gli menta.
E' il modo in cui l'umanità è: dagli ciò che vogliono, e alla fine si scopre che non è ciò che volevano veramente.

Non ero sicura che l'autrice fosse in grado di sviluppare una trama cosi complessa e particolare, eppure non solo è riuscita a farlo in modo meraviglioso, ma è anche stata capace di caratterizzare perfettamente i personaggi e aggiungere alla storia la giusta dose di mistero e romance.
Ho amato l'idea di base su cui si fonda tutto il libro, la mitologia delle Emozioni e degli Elementi personificati e che si muovono nel nostro mondo influenzandoci ma restando invisibili all'occhio umano. Non ho trovato in nessun altro libro una mitologia del genere e sono felice che l'autrice le abbia dedicato il giusto spazio all'interno della storia.

Quando qualcuno finge di essere qualcosa, o nasconde ciò che sono e credono veramente, stanno più che altro...proteggendo se stessi.

Nemmeno il personaggio di Elizabeth mi convinceva moltissimo inizialmente. Una protagonista che non prova niente è un soggetto di cui è abbastanza difficile scrivere, eppure la Sutton mi ha sorpreso costruendo un personaggio che riesce a conquistarti nonostante il suo vuoto interiore.
Anche il romance è stato sviluppato in un modo completamente diverso da ciò che mi aspettavo. C'è una sorta di triangolo amoroso, anche se non lo chiamerei proprio cosi perché inizia a formarsi solo a metà libro e la scelta di Elizabeth è evidente. 
La sua scelta non è piaciuta a molti, ma io l'ho apprezzata davvero tanto per il suo realismo e alla fine mi è anche sembrata l'unica scelta possibile.

Volevo semplicemente andare...in un posto tranquillo. Volevo dimenticare. Volevo essere qualcun altro.

Some Quiet Place è autoconclusivo, e anche se lascia un piccolissimo spiraglio per un possibile seguito non penso che l'autrice continuerà la storia, che per me è già perfetta cosi com'é. 
Non ci sono quindi né cliffhanger né elementi lasciati in sospeso, ma non c'è nemmeno il classico happy ending in cui tutti i personaggi trovano il loro posto e vivono felici. 
Un finale dolce amaro insomma, che io personalmente ho adorato.


Voto, 5 stelline!Some Quiet Place è un libro fresco e originale, completamente diverso da qualsiasi altro Paranormal in circolazione che vi conquisterà pagina dopo pagina!



49 commenti

  1. Mi ispira!
    Aggiunto in WishList ^^

    RispondiElimina
  2. Avevo ragione ad esserne innamorata!! Wl mode on! A me la protagonista invece sarebbe piaciuta d impatto ma non avendo letto posso solo ipotizzare...assolutamente affascinante il fatto delle emozioni che si vedono e gran dispiacere x la famiglia di lei...sarà una moda il finale dolce amaro ma é anche una splendida variante soprattutto senza seguiti xk nei seguiti ti aspetti sempre il lieto fine come con hinterland games o la oliver o la clare con infernal devices e invece nada e tanto dolore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero rispetto alle classiche serie è una bella variante, un pò soffri comunque ma sicuramente non c'è quella disperazione come con la Clare o la Oliver!

      Elimina
    2. E vediamo se sono fortunata ;-)

      Elimina
  3. Oddio, mi ispira tantissimo *-*
    Se leggessi in lingua sarebbe già in WL, ma a questo punto credo che aspetterò sperando che arrivi anche in Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già speriamo lo pubblichino anche qui :)

      Elimina
  4. E tu mi hai conquistata parola dopo parola! Concordo sul fatto che la mitologia delle Emozioni e degli Elementi è davvero originale. Devo dire che sono rimasta sorpresa dalla scelta della Sutton: mi sarei aspettata che ad aiutare la protagonista sarebbe stato il Coraggio e non la Paura! Dalla recensione trapela l'ammirazione che provi per questo romanzo. Speriamo che lo pubblichino anche in Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già anch'io mi sarei aspettata che l'aiutasse Coraggio al posto del fratello Fear, però lui è decisamente più interessante!

      Elimina
  5. Che dire? La tua recensione mi ha conquistata! Ora non vedo l'ora di poterlo leggere :)

    RispondiElimina
  6. Oddio. C h e m e r a v i g l i a!
    Già solo trama e recensione mi ispirano da morire! Un'idea davvero fantastica sul quale scrivere un libro! Ora voglio sapere anche io cosa è successo a Elizabeth!

    Ti faccio la mia classica domanda ahahah... è scritto in un'inglese semplice o no? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispetto a Splintered, è molto più semplice, anche se non è esattamente facile come Hex Hall!Ti consiglio di provare a leggerlo ;)

      Elimina
    2. Ci proverò! L'ho già preso *__*
      A fine mese devo giusto andare una decina di giorni in vacanza dalla nonna e mi porto solo il kindle... quindi ne approfitterò :)

      Elimina
  7. Mi attira proprio tantissimo *^* Volevo ordinarlo ma quando ho visto che lo stavi leggendo mi son decisa e ho aspettato la recensione anche perché non volevo cadere preda della cover come è successo con Let The Sky Fall che mi sta prendendo ma non troppo.
    Non mi aspettavo un voto così alto, lo leggerò prestissimo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che lo adorerai anche tu?Davvero Let the sky fall non ti sta prendendo?Ho aspettative altissime per quel libro!

      Elimina
    2. E chi non le avrebbe con una cover così? Però non mi sta prendendo tantissimo, i protagonisti non mi piacciono perché stanno sempre a pensare se l'altro prova gli stessi sentimenti eccetera eccetera...la storia però è molto originale! Il fatto è che non ho voglia di andare avanti e sono solo a 120 pagine dall'inizio, magari migliora ;)

      Elimina
  8. La trama non mi convinceva molto... ma sei riuscita a farmi cambiare idea e a far aggiungere Some quiet place alla mia eterna wishlist :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche a me inizialmente convinceva molto, ma alla fine ho deciso di dargli una possibilità :)

      Elimina
  9. Sembra meraviglioso da come ne parli *_* non vedo l'ora che esca in Italia per leggerlo, e spero che esca presto!

    RispondiElimina
  10. devo averlo..da come ne parli sembra davvero meravilgioso..in wl

    RispondiElimina
  11. Uu che carino! Mi piace il tema di base di questo libro, davvero originale :D Molto bella anche la recensione, lo metterò in WL :)

    RispondiElimina
  12. Oh, wow! Recensione bellissima per un libro che sembra davvero promettente. Se devo essere sincera non lo avrei letto, ma adesso credo proprio che lo aggiungerò alla lista :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!Si merita davvero di essere letto!

      Elimina
  13. Caspita. Originalissimo davvero e in più autoconclusivo. Dalla trama nn so se lo avrei preso in considerazione, ma la tua recensione mi ha convinta: me lo segno subito ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che è autoconclusivo è sicuramente un punto a favore :)

      Elimina
  14. Wow, la trama mi incuriosisce tantissimo *-*

    RispondiElimina
  15. Bellissima la tua recensione! mi hai fatto innamorare di questo libro! è il fatto che sia autoconclusivo è solo un bene ;) dritto in wl!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!Già finalmente un libro senza sequel!

      Elimina
  16. Senz'altro grazie a questo libro inizierò a leggere in lingua assiduamente! E il tema fondante è sicuramente qualcosa di innovativo e mai visto prima d'ora.

    RispondiElimina
  17. Sembra proprio bello!! Ok, lo leggerò! *___* WL!!

    RispondiElimina
  18. Ce l'ho in wish list da tanto! La trama è interessante e la copertina è stupenda!

    RispondiElimina
  19. La prima cosa che mi colpì di questo libro fu senza dubbio la splendida cover, ma poi la trama mi incuriosì ancora di più. Il fatto che sia autoconclusivo poi per me è un valore aggiunto, perché le saghe non riesco quasi mai a concluderle! Spero proprio di riuscire a leggerlo, sembra parecchio originale :)

    RispondiElimina
  20. Anche in questo caso pensavo di aver già commentato, ma come sempre leggo e poi non ho tempo di lasciare i miei pensieri. Ho iniziato ad adorare e desiderare questo libro tempo fa, dopo averlo conosciuto tramite Denise e la tua recensione non aveva fatto altro che aumentare la mia curiosità. Ma il mio non aver mai letto in lingua mi ha sempre frenato, ora le cose non sono cambiate molto, ma ho la speranza di riuscire a leggere anch'io in lingua, perché so che altrimenti mi perderò un sacco di splendidi libri.

    RispondiElimina
  21. L'ho scoperto grazie al tuo giveaway e già mi ha conquistata! La trama è bellissima e questo tipo di storie mi affascinano tantissimo! *_* Inoltre ormai leggere in lingua non mi da più nessun problema :3 Sto trovando un sacco di libri bellissimi che non sono stati tradotti e non riesco a capire perché non lo hanno fatto :')

    RispondiElimina
  22. Questo libro mi incuriosisce molto, il fatto di poter vedere le emozioni è accattivante *_* pensavo di averlo già commentato, ma poi ho visto la data e credo che ancora non i ero iscritta al tuo blog XD

    RispondiElimina
  23. La trama è bellissima e promette molto bene; non vedo l'ora di leggerlo In più la cover è spettacolare. <3

    RispondiElimina
  24. Questo libro mi ispira davvero parecchio, poi la copertina è MERAVIGLIOSA :)

    RispondiElimina
  25. La copertina mi è sempre piaciuta un sacco, ma il fatto che il libro fosse in inglese mi ha sempre frenata... tuttavia dopo aver letto questa tua fantastica recensione, sono convinta di volerlo leggere a tutti i costi! :D

    RispondiElimina
  26. Caspita, sarai la mia rovina!!! Mi stai facendo aggiungere un sacco di libri alla lista (continua così :p)

    RispondiElimina
  27. Questo è un libro che vorrei assolutamente leggere. Ho fatto la sua conoscenza attraverso te, e me ne sono innamorata. E' diverso nel suo genere, non va molto con le convenzioni degli altri libri. Dà una boccata d'aria alla lettura che si consuma solo sulle stesse cose. La copertina è wow, dimostra una sofferenza in sè. Uno squarcio del libro, che ti fa domandare chi sa come sarà?

    RispondiElimina
  28. Questo libro mi ispira tantissimo! Non solo la cover è davvero suggestiva ma anche la trama è davvero interessante!! Devo aggiungerlo alla luunghissima wishlist ahah

    RispondiElimina
  29. Mi sono fissata con questo libro da qualche anno, il mio inglese è scarso, e non so perché sono pigra e non miglioro! Questo libro e quello della Vincent mi sono rimaste impresse per le loro trame, e anche per le copertine. Per una che frequenta l'artistico, le copertine sono importanti. Ho sbagliato a comprare certi libri, ma su questo posso fidarmi. Mi attira eccome!

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)