Recensione Dance of Shadows Yelena Black

Ciao a tutti!Ieri sera ho finito Dance of Shadows, quindi oggi ve ne propongo la non molto positiva recensione!A domani con le ultime sfide del characters tourney ;)




Titolo: Dance of Shadows
Autore: Yelena Black
Editore: Bloomsbury USA
Pagine: 447
Data di uscita: 12 febbraio 2013
Trama:

Ballare con qualcuno è un atto di fiducia. Elegante e intimo; sei abbastanza vicino da baciare il tuo partner, da sentire il suo battito. Ma per Vanessa, la danza è mortale, e deve stare molto attenta...
Vanessa Adler frequenta una delle più famose scuola di ballo-la stessa che sua sorella maggiore, Margaret, frequentava prima di scomparire. Vanessa sa che non potrà mai raggiungere il livello di sua sorella, ma con i suoi capelli rossi e pelle chiara, possiede un grande potere. Quando balla si perde nella musica, respira aria diversa, e il mondo intorno a lei inizia a bruciare...
Presto attrae l'attenzione di tre uomini: il bellissimo Zep, il misterioso Justin e l'enegmatico coreografo Josef. Quando Josef chiede a Vanessa di ballare il ruolo principale del Firebird, lei non ha nessuna idea del pericolo a cui va incontro, e le brucianti forze che stanno per essere liberate.

RECENSIONE:

Dance of Shadows è un libro che ha catturato la mia attenzione non appena l'ho visto la prima volta girovagando su Goodreads. La magnifica cover, insieme a una trama originale e all'apparenza diversa dal solito, mi ha colpito sin da subito, e ho aspettato per mesi la sua uscita.
Purtroppo, come spesso accade con questo genere di libri, Dance of Shadows si è rivelata una vera delusione, e ora che l'ho finito avrei tanto voluto non essermi creata aspettative cosi alte prima di leggerlo.

Il problema che si presenta è sempre lo stesso: idea di base meravigliosa, innovativa e  mai vista prima, sviluppo mediocre e davvero banalissimo.

Vanessa è una ballerina piena di talento e passione, come lo era sua nonna, sua madre, e sua sorella maggiore Margaret, scomparsa poco tempo dopo esser entrata alla New York School of Ballet. Vanessa è decisa a trovarla, ma l'unico modo per scoprire cosa le è successo è andare nell'ultimo posto che ha frequentato prima di sparire, New York.
Sin da subito la ragazza sente che c'è qualcosa di sbagliato nella scuola che si sta insinuando tra le mura della scuola, e più il tempo passa più questa sensazione diventa certezza. Vanessa deve capire cosa sta accadendo prima che sia troppo tardi, per lei e per tutti gli altri ballerini...

L'unico elemento che ho adorato di Dance of Shadows è appunto il modo in cui l'autrice ha descritto il mondo della danza. E' riuscita a esprimere perfettamente l'ambiente pieno di competizione e rivalità che i ballerini devono affrontare ogni giorno, tutti i loro sacrifici, la pressione che subiscono e il dolore che sopportano continuamente.
La Black ha descritto in modo meraviglioso anche le sensazioni e le emozioni che i ballerini come Vanessa provano quando ballano. In descrizioni ho colto tante potenzialità che l'autrice avrebbe potuto sfruttare, ma sfortunatamente si è limitata a raccontare in modo banale e insulso la sua storia, sviluppando poco e niente quella trama che mi aveva cosi tanto catturata.

Vanessa è esattamente il tipo di protagonista che non vorrei mai incontrare in un YA.
E' irritante, fin troppo testarda e anche un pò stupida, per certi versi mi ha anche ricordato Jacinda di Firelight, personaggio che avevo odiato nel primo volume della trilogia a lei dedicata.
Vanessa si innamora fin dal primo capitolo (per non dire, dalle prime pagine) di un ragazzo, Zep, che non aveva mai visto prima, che è già fidanzato e che ovviamente si sente attratto da lei immediatamente. Cosa fa quindi?Lascia nel giro di pochi giorni la sua ragazza per iniziare a uscire con Vanessa. Un altro ragazzo, Justin, che conosceva la sorella di Vanessa, si interessa a lei (ovviamente il triangolo non poteva mancare) e cerca di dirle in tutti i modi di non fidarsi di Zep, sostenendo che nasconde qualcosa di oscuro. Ma Zep dice la stessa identica cosa su Justin, e Vanessa non sa più a chi credere.
L'insta-love ormai non è più molto presente nei YA, ma quando lo trovo, a meno che non sia un libro eccezzionale (come Soul Screamers, per esempio), non riesco proprio a non rimanerne influenzata nel giudizio finale del romanzo. Ma oltre all'insta-love, Dance of Shadows è pieno di altri mille cliché che mi hanno innervosito uno più dell'altro. Il ragazzo all'apparenza buono che si rivela il ragazzo cattivo, la protagonista che diventa dalla prima pagina amica del cuore di una sconosciuta e tanti altri ancora.

In più i personaggi mancano di spessore psicologico. So che è solo il primo libro di una trilogia, ma sia la protagonista che i personaggi minori non avevano un minimo di carattere. Vanessa mi è sembrata abbastanza anonima. Oltre ai capelli rossi, ha ben poco di particolare.
Anche Zep rispecchia il classico stereotipo di bad boy bello e dannato, e io, odiando questo genere di personaggi, non l'ho sopportato dalla sua prima comparsa.
L'unico personaggio interessante è stato Justin, ma Vanessa non faceva altro che scacciarlo, quindi sappiamo davvero pochissimo su di lui.

Voto, 2 stelline!Se fosse stato uno dei miei primi Young Adults, molto probabilmente Dance of Shadows mi sarebbe piaciuto, ma ormai ho letto centinaia di libri appartenenti a questo genere, e per colpirmi ci vuole qualcosa in più di ciò che la Black ha scritto!


13 commenti:

  1. la cover è davvero magnifica. Non credo che lo leggerò visto che anch'io grazie al cielo ne ho letti tanti. e anch'io avrei reagito come te di fronte alla solita minestra..poi mal sopporto pure il mondo del ballo..non per una questione personale..avete presente quel periodo in cui ci hanno bombardato in tv tra amici, diventeranno famosi o saranno famosi..non ricordo comunque sono usciti 1000 film/serie tv/libri etc tutti uguali..è che barba!!!!!!!!!!!
    bon! detto questo un saluto:)

    RispondiElimina
  2. Personaggi banali, triangolo amoroso, il ragazzo che spunta all'improvviso dal nulla e si innamora subito della protagonista... insomma, no. Credo di poter parlare un po' a nome di tutti dicendo che siamo stufi di questa mancanza di originalità. E di quei romanzi che pur avendo una trama allettante, alla fine deludono lo stesso il lettore con sviluppi superficiali.

    RispondiElimina
  3. La cover è stupenda ma non basta solo quella, pensavo fosse molto meglio ma dalla tua recensione ho capito che non è un granché...

    RispondiElimina
  4. Cover splendida, mi aspettavo di più dalla storia ma è in inglese giusto? Quando arriverà da noi lo loeggerò solo se lo avrò gratis tramite biblioteca o regalo, ma metterci i soldi...Anche se di solito preferisco prima leggere e poi giudicare, ultimamente le 2 stelline parlano da sole.

    RispondiElimina
  5. Peccato, anche se lo prenderei solo per quella meravigliosa cover *-*

    RispondiElimina
  6. Che peccato quando una così bella cover si apre su un romanzo banale :(

    RispondiElimina
  7. Peccato. la trama incuriosiva tanto anche me, ma a questo punto non credo che gli dedicherò più di un'occhiata.

    RispondiElimina
  8. una cover così bella..... solo due stelline, che delusione!!!

    RispondiElimina
  9. Che delusione, un vero peccato!!
    Ormai troviamo sempre gli stessi problemi!!le idee di base ci sono,e sono anche originali, ma non vengono sviluppate al massimo, e cadono nella banalità!!!
    La cover è stupenda però!!

    RispondiElimina
  10. Mi interessava,ora non so se lo leggerò.

    RispondiElimina
  11. Peccato, dalla trama sembrava carino. Penso proprio che lo eviterò. Anche io trovo veramente irritanti i triangoli amorosi e le protagoniste di questo genere, riescono a rovinarmi anche libri che in quanto a storia e stile non sono male. =|

    RispondiElimina
  12. Ciao! Complimenti per il blog! Molto colorato e ben costruito! Brava! Grazie per esserti aggiunta tra i lettori del mio blog! Io mi sono appena iscritto al tuo e ne sono felice! Confermo quanto ha detto Mr Ink, questa copertina è veramente bella...
    Ciao! Simone

    RispondiElimina
  13. Mi spiace,dalla cover sembrava interessante...Mi dedicherò a qualcos'altro :)

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)