Recensione La Chimera di Praga Laini Taylor

Aspettavo con ansia l'uscita di questo libro in Italia, soprattutto per il grande successo che aveva avuto in America, ma, se da un lato non vedevo l'ora di leggerlo, dall'altro ero terrorizzata dal fatto di ritrovarmi tra le mani un romanzo diverso da ciò che mi aspettavo, nel senso negativo del termine.

Quante volte mi è capitato di riporre alte, altissime aspettative in un libro che alla fine si rivela a dir poco scadente, che mi lascia completamente indifferente e vuota?Direi molte, fin troppe volte. 
Ma appena ho saputo dell'imminente pubblicazione italiana di "La Chimera di Praga", non ho potuto far altro che sperare che questa volta sarebbe stata diversa, nonostante la trama non promettesse niente di buono.

Questa infatti dice esplicitamente che nel libro un demone si innammorerà di un angelo, e le prima parole che mi sono venute in mente leggendola sono state: Paradiso, Inferno, Dio, Lucifero ecc. 
Ero più che sicura che fosse un'altra serie alla "Fallen" con delle piccole varianti e che sarebbe entrata immediatamente a far parte delle "saghe tutte uguali" dimenticate da mesi nella mia libreria.
E invece non avrei potuto sbagliarmi più di cosi.

Della stessa autrice avevo già letto Baci Immortali (qui la mia recensione), piccolo volume formato da tre racconti brevi, che, nonostante abbia apprezzato molto per la sua originalità e per lo stile dell'autrice, non mi aveva colpito particolarmente a causa della mancanza di quel qualcosa in più che rende un libro speciale.

In "La Chimera di Praga" ho finalmente trovato quel qualcosa in più. Le mie giganti aspettative sono state ampiamente soddisfatte, la delusione che tanto temevo non è mai arrivata, e la storia che non sembrava per niente diversa dalle altre si è dimostrata perfetta, colma di tutti quegli elementi che ogni libro che si possa definire tale dovrebbe avere.

La diciassettene Karou non è mai stata una ragazza normale. E' stata cresciuta fin da quando può ricordare da una famiglia di Chimere, strane creature dall'aspetto spaventoso che mescola fattezze umane e animali insieme, per le quali svolge frequenti "commissioni". 
Ha due misteriosi tatuaggi a forma di occhio su entrambi i palmi delle mani e ha sostituito da tempo il nero corvino dei suoi capelli con un luminoso blu cobalto semplicemente esprimento un desiderio.
Passa il tempo libero con la sua migliore amica Zuzanne, che le rimane accanto nonostante le continue sparizioni e impegni di Karou, o disegnando tutto ciò che la affascina sul suo album da disegno.
La ragazza però sente da tempo immemore un vuoto dentro di lei, un vuoto che non ha fatto che accentuarsi col passare degli anni. 
In più una domanda assilla continuamente la sua mente: Chi è veramente Karou?Da dove viene e qual'è il suo posto nel mondo?

La trama è sicuramente riduttiva e non rende per niente giustizia al libro, ma non voglio svelare nient'altro sulla storia, anche perché meno saprete più la vostra lettura sarà bella!

Sono molte le ragioni per cui consiglierei questo libro, ma due in particolare sono quelle per me più importanti: lo stile dell'autrice e la storia che è riuscita a creare.

Come ho già accennato prima, conoscevo già la Taylor e avevo molto apprezzato il suo stile in Baci Immortali, ma è grazie a questo romanzo se ora l'amo follemente!
Il suo modo di scrivere è semplicemente magnifico, etereo, indimenticabile!In ogni cosa che descrive, dalla descrizione di Praga alle emozioni della protagonista, aggiunge un tocco di magia, che conquista immediatamente il lettore.

E ora parliamo della storia.
Non sono una grande fan dei libri sui demoni o/e angeli, principalmente perché la maggior parte di essi si rivelano delle vere e proprie delusioni, ma La Chimera di Praga è talmento diverso da tutti i romanzi che ho letto finora che mi risulta difficile persino paragonarli tra di loro.
Prendete tutto ciò che sapete sugli angeli e sui demoni. Fatto?Ora immaginate una grande gomma, che cancella ogni cosa che le vostre letture precedenti vi hanno insegnato, e l'incantevole penna della Taylor che riscrive tutto, creando qualcosa di unico, meraviglioso e magico, e trascinandovi in un mondo nuovo, completamente diverso da come l'avete sempre conosciuto, colmo di mistero, amore, verità e speranza.
E' questo il modo in cui "La Chimera di Praga" vi farà sentire.

Non aggiungo altro, spero solo che la mia recensione vi abbia convinto a leggere questo libro, perché, credetemi, ne vale sicuramente la pena!

5 commenti

  1. Lo sapevo che ti sarebbe piaciuto :P

    RispondiElimina
  2. Ciao Jul! Sono passata a dirti che da me ci sono due premi per te
    http://readbelieve.blogspot.it/2012/05/altri-due-premi.html

    e che ti ho taggato in un meme (: http://readbelieve.blogspot.it/2012/05/meme-undici.html

    RispondiElimina
  3. Tutte così le recensioni.
    Lo voglio anch'io!

    RispondiElimina
  4. Finora tutte le recensioni che ho letto sono state positive... Credo proprio che lo leggerò!! :D

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)