MARE DI LIBRI 2017 - LA MIA ESPERIENZA


Buongiorno, lettori!Come avrete notato, ho appena cambiato la grafica del blog. Era da più di un anno che avevo quella precedente, e ho pensato che l'arrivo della stagione estiva fosse il momento perfetto per cambiare un po'. Che ne dite?Sto ancora sistemando un paio di cose (archivio, liste recensioni ecc), entro i prossimi giorni dovrei riuscire a finire tutto!
Passando all'argomento del post, oggi vi parlo della mia esperienza a Mare di libri. Per chi non lo conoscesse, si tratta di un festival letterario per ragazzi che viene organizzato ogni anno a Rimini. Vengono sempre ospitati autori molto interessanti e avendo partecipato già l'anno scorso non ho esitato ad andarci di nuovo quest'anno.


S A B A T O  1 7  G I U G N O

Il festival è iniziato il 16 giugno ma per vari motivi io ho partecipato solo il sabato e la domenica.
Sabato 17 è stata sicuramente la giornata più piena. Innanzitutto ci sono state le tre interviste con Katherine Rundell, Natasha Pulley, e Jennifer Donnelly. Avevamo orari abbastanza stretti e non nascondo che è stata un'impresa riuscire a tradurre e trascrivere le varie domande in tempo!Alla fine però ce l'abbiamo fatta e devo dire che tutte le autrici sono state disponibilissime, presto io e le ragazze pubblicheremo un post unicamente dedicato alle loro interviste.

Stando a Bologna ho deciso di andare e tornare in treno entrambi i giorni. In stazione a Rimini ho incontrato Denise di Reading is Believing per poi arrivare insieme in centro storico, dove si tengono tutti gli eventi. Da lì ci siamo unite a Veronica di She was in Wonderland e abbiamo preso parte al primo evento della giornata: l'incontro con Katherine Rundell, autrice di Sophie sui tetti di Parigi e La ragazza dei lupi. La Rundell è una persona davvero carinissima, durante l'incontro ci ha raccontato della sua vita fuori dal comune (ha passato l'infanzia in Africa per esempio) e di come sono nati i suoi due libri per ragazzi.

Poi è stata la volta di Natasha Pulley, che ha presentato L'orologiaio di Filigree Street. Qui ho anche avuto occasione di incontrare Valentina di Leacomy in Wonderland che si è unita a noi per il resto della giornata. 
La Pulley mi ha colpito davvero tanto sia come autrice che come persona, sono davvero contenta di aver avuto la possibilità di intervistarla, e pur non avendo letto ancora il suo libro, sono decisa a recuperarlo al più presto.
L'ultimo incontro della giornata è stato quello con Janne Teller, che personalmente non conoscevo ma i cui libri mi hanno decisamente incuriosito.

D O M E N I C A  1 8  G I U G N O

La domenica invece avevamo decisamente meno incontri (e nessuna intervista), quindi abbiamo potuto fare tutto con calma. A me, Denise e Valentina si è poi unita anche Silvia di Hook a Book, che ha partecipato con noi agli eventi della giornata. 
Il primo incontro è stato con Martyn Bedford, l'autore di Tutta la verità su Gloria Ellis. Avevo completamente snobbato questo libro quando è uscito in Italia, ma la presentazione che ne ha fatto l'autore mi ha conquistata e sono tentata di leggerlo prima o poi.

Sempre la mattina abbiamo poi avuto la presentazione con Jennifer Donnelly, autrice di La strada nell'ombra e Una voce dal lago, che avevamo intervistato il giorno prima. Ho scoperto che la Donnelly ha pubblicato tanti titoli interessanti (alcuni di questi, come Revolution, non sono stati tradotti in Italia). Al momento ho letto solo Una strada nell'ombra di suo, e mi ha sorpreso in modo decisamente positivo.
Gli ultimi due incontri della giornata sono stati quelli con Lorenza Ghinelli, che ha parlato del suo nuovo romanzo, Anche gli alberi bruciano, e Kenneth Oppel, autore de Il nido. Il primo titolo, che è appena uscito in libreria, si concentra molto sulle tematiche della famiglia e dell'adolescenza. Il secondo invece affronta il tema della diversità in modo molto particolare. 

Domenica sera sono tornata a casa distrutta, ma non potrei essere più felice di aver avuto la possibilità di prendere parte a questo festival anche quest'anno. Settimana prossima poi pubblicherò un resoconto dettagliato delle interviste con le tre autrici, insieme a Denise, Veronica e Valentina.



2 commenti

  1. La nuova grafica è carinissima, mi piacciono molto quelle "essential".
    Tutta la verità su Gloria Ellis mi è piaciuto molto e,adesso che ci penso, ho la recensione pronta da un anno ma non ho idea del perché io non l'abbia mai pubblicato XD

    RispondiElimina
  2. Ciao Jul! Molto carina questa nuova grafica super-minimal *o*
    Ottimo resonto :D semplice ed essenziale! Io già non vedo l'ora che sia giugno 2018 :D

    RispondiElimina

Grazie mille per aver commentato il mio post!Apprezzo tantissimo i vostri commenti e cercherò di rispondervi al più presto =)